La presentazione al Mobile World Congress da parte di Microsoft e del suo nuovo sistema operativo Windows 8 è passata da poco ed ecco che ora è disponibile per il download gratuito la versione “quasi ultima” del noto sistema operativo di zio Bill.

Il file ISO scaricabile permette di provare il nuovo sistema operativo che dovrebbe uscire verso settembre, non mi sono lasciato scappare l’occasione ed ecco che dopo il download (non breve) ho installato il nuovo sistema operativo come upgrade sul mio portatile, l’installazione è semplice e veloce e dopo il primo avvio si può notare subito la nuovissima interfaccia, che in un primo momento potrebbe lasciare “spiazzati” i puristi della vecchia interfaccia.

Sono molte le caratteristiche di questo nuovo Windows 8, l’interfaccia gestione della Metro UI consente di scorrere, ingrandire e trascinare le tessere, l’utilizzo di un monitor touch non è indispensabile ma aiuta di molto l’interazione.

Le impostazioni “classiche” possono essere visualizzate puntando la freccia del mouse in uno dei quattro angoli dello schermo, cosi facendo si possono visualizzare le applicazioni aperte visibili grazie a delle miniature.

L’installazione di questa release di Windows 8 include di default il browser Internet Explorer 10, presente inoltre una versione preliminare dello shop online con disponibili delle App gratuite disponibili per il download.

Il download prevede versioni 32 e 64 bit, purtroppo non in lingua italiana, i requisiti minimi per far girare bene il nuovo Windows 8 sono:

Un processore da 1 Ghz, 1GB di memoria RAM e 16GB di spazio libero su hard disk.
Le prime prove con il mio notebook (non è una macchina nuovissima) sono ottime, nei primi utilizzi anche io mi trovo “spiazzato” e non sempre trovo il comando giusto in modo semplice, ma non mi faccio spaventare e continuo nell’esplorazione di questo nuovo Windows, dopo aver installato i primi software “base” (con un po’ di fatica) ecco che incominciano i primi problemini, blocchi improvvisi e malfunzionamenti (Skype in primis), forse la causa è dovuta al nuovo Internet Explorer 10 e certamente non devo pretendere molto da una versione non ancora definitiva.

Gli applicativi Office sembrano funzionare bene, e “strano ma vero” più utilizzo il nuovo Windows più mi sembra veloce.