Desiderate cancellare tutti i dati presenti sull’hard disk del vostro Mac, ma non avete il disco d’avvio? La formattazione permette di cancellare tutti i dati presenti sul disco rigido e se avete un Mac abbastanza recente e aggiornato a Mac OS X Lion o superiore, potrete sfruttare la partizione di ripristino per formattare un Mac senza disco d’avvio.

La partizione di ripristino, denominata OS X Recovery, include un set di utility che permettono di reinstallare OS X, riparare il disco, formattare l’hard disk o eseguire il ripristino da un backup di Time Machine senza dover utilizzare alcun disco ottico.

Per accedere all’interno della modalità di Recovery, riavviate il Mac e tenete premuti i tasti Comando e R (CMD+R) in contemporanea se possedete un Mac dotato di sistema operativo OS X 10.10 Yosemite. Tenete premuti i tasti fino al momento che non viene visualizzato il logo di Apple. Una volta terminato il processo di avvio della modalità di recupero, visualizzerete la scrivania con la barra dei menu di OS X e la finestra Utility Mac OS X. A questo punto fate click su Utility disco.

In alternativa, se possedete un Mac con sistema operativo precedente a OS X 10.10 Yosemite, tenete premuto il tasto Alt sulla tastiera fino a che non compare il menu con tutti i dispositivi e, poi, fate click sulla partizione di ripristino Recovery HD.

Utility disco per formattare un Mac

Utility Disco per formattare il Mac

Utility Disco permette di formattare il Mac senza disco d’avvio

All’interno della finestra di Utility disco dovete scegliere il disco rigido da cancellare e poi, nella parte destra della finestra, cliccare su Inizializza. Nel tab dedicato selezionate il file system che desiderate impostare e specificate il nome del disco. Come standard, Utility Disco sceglie automaticamente il file system Mac OS Esteso (Journaled). Tuttavia, se desiderate cambiare file system potete farlo cliccando sulla voce dedicata in cui vi saranno altre opzioni:

  • Mac OS Esteso (Journaled, Encrypted): questo file system permette di creare dischi rigidi protetti che richiedono una password per l’accesso. Proteggere un computer portatile o un hard disk esterno può essere una scelta ideale, soprattutto se viaggiate spesso e desiderate che nessuno possa accedere ai contenuti del disco.
  • Mac OS Esteso (Case-Sensitive, Journaled): di default, OS X considera i i file con caratteri minuscoli e maiuscoli nello stesso modo. Se ciò può rappresentare un problema, potete realizzare un hard disk case-sensitive dove maiuscole e minuscole sono trattate in modo diverso. Di fatto, all’interno di una stessa cartella potrete avere i file Leonardo.txt e leonardo.txt e saranno trattati come due file separati.
  • Mac OS Esteso (Case-Sensitive, Journaled, Encrypted): rispetto al precedente file system, questa versione permette di proteggere tutti i dati tramite una password scelta dall’utente.
  • MS-DOS (FAT): se possedete hard disk esterni che usate spesso con Windows, formattare il disco rigido in MS-DOS può essere la scelta ideale.
  • ExFAT: come per MS-DOS (FAT), questo file system viene utilizzato per ottenere massima compatibilità con computer Windows, tuttavia è ottimizzato per hard disk a stato solido o chiavette USB.

Una volta che è stato scelto il file system, è arrivato il momento di rinominare l’hard disk all’interno dell’apposito campo. Inoltre, qualora siate interessati ad eliminare ogni singolo bit dal vostro Mac potrete fare click su Opzioni di sicurezza e selezionare con quale livello di sicurezza formattare il disco rigido.

  • Opzione “Imposta a zero”: se desiderate cancellare tutti i dati per poi reinstallare il sistema operativo, questa opzione è quella che fa al caso vostro. L’opzione imposta a zero permette di inizializzare lo spazio libero in modo rapido e con un buon livello di sicurezza, in un solo passaggio.
  • Opzione “Inizializzazione in 7 passaggi”: questa metodologia di formattazione è quella che richiede più tempo, rispetto a “Imposta a zero”. Infatti, sovrascrive sette volte lo spazio libero su disco e offre un elevato livello di sicurezza.

Adesso, effettuati i precedenti passaggi, per procedere alla cancellazione di tutti i dati dovete fare click sul pulsante Inizializza e il processo di formattazione inizierà. In base alle vostre scelte, il tempo richiesto per formattare il Mac potrebbe essere estremamente breve o richiedere anche qualche ora. Infatti, se possedete un Mac con hard disk di grosse dimensioni e avete selezionato l’inizializzazione in 7 passaggi, la formattazione richiederà un bel po’ di tempo prima di essere completata.