Una delle cose fondamentali per essere più produttivi è evitare di perdere tempo. Ottimizzare quello che si fa. Per farlo occorre anche tenere traccia di ciò che si fa, ma quanti di voi sarebbero in grado di compiere una seria analisi a riguardo? Ho scoperto che Rescue Time è in grado di fare questo per noi. Questa applicazione, gratuita nella versione di base, vi permette di monitorare quello che fate quando siete al computer.

Una volta installata per funzionare ha la necessità di accedere a tutto quanto fate. In sostanza: vi spia. Registra qualunque cosa. Raccoglie tutti i log e li analizza (per avere l’accesso a tutti i dati occorre però pagare).

Rescue Time offre un rapporto per ogni tipo di attività, indicandovi quanto tempo avete speso per questa o quella cosa. Di base le varie attività sono classificate come produttive, neutrali e perdita di tempo e voi potete modificare questi parametri. Per esempio gestire la mail nel mio caso è questione di produttività, mentre Facebook lo è solo in parte. A ogni sito o programma potete dare un valore da -2 o +2.

La cosa più interessante è che Rescue Time vi indica quanto siete stati produttivi (in percentuale) e mette in relazione questo dato con il tempo speso al computer. A fianco vi mostra cosa avete fatto, così da individuare le attività che vi fanno perdere tempo e ottimizzare il tempo in cui siete al lavoro sul computer. Nella versione Pro Rescue Time permette anche di impostare blocchi ad alcuni siti e ricevere alert quando stiamo perdendo troppo tempo, più diverse altre feature come tracciare il tempo speso anche offline.

Qualcuno potrebbe obiettare che non sempre al computer si lavora e che a volte questo viene usato per fare cose diverse. Sta a voi identificare quale percentuale del tempo che passate al computer deve essere lavoro e quale svago, ma se avete letto questo post direi che dovete stare sopra al 25%.

Un modo per cominciare a lavorare meglio fin da subito è cominciare a pensare, se l’avete mai fatto, a quanto vi rende più produttivi l’iPad.