Chi sono i maker e dove si può apprendere questo mestiere? In America ci sono delle scuole molto consolidate per imparare e costruire oggetti tecnologici ma in Italia, il fai da te in questo campo deve ancora decollare.

Wired Italia ha cercato di fare un elenco di quelle realtà educative, chiamiamole così, che consentono d’imparare l’arte dei fai dai te elettronico. Non ci sono molte scuole accreditate, a differenza del contesto americano. Sicuramente, in lingua inglese, un esempio di fai da te online è la Codeacademy che insegna l’arte della programmazione.

Ma ci sono anche dei luoghi di apprendimento virtuali come Skillshare che riassumono le lezioni di tante materie in tante lingue tra cui purtroppo manca l’italiano.

In Italia si deve sicuramente parlare del World Wide Rome che a Roma ha ospitato circa 1300 persone, ma siamo ancora al livello di un evento. Mentre se ci spingiamo un po’ più a nord, sicuramente qualcosa da menzionare la troviamo.

Per esempio a Torino c’è la famosa FabLab che è uno spazio in cui gli utenti si possono riunire per mettere insieme i loro progetti in campi elettronico o portare avanti quel che hanno già in cantiere. In questo spazio è stato coinvolto in prima persona anche il creatore di Arduino, Massimo Banzi.