Se anche voi avete problemi nel gestire le notifiche su iPhone e iPad, siete nel posto giusto. In queste poche righe cercherò di descrivervi lo schema da seguire per venire a capo del più grosso problema degli utenti iOS, dopo ovviamente la durata della batteria. A come far durare di più la batteria ho già dedicato una guida, quindi procediamo con le notifiche push.

Il trucco per non essere invasi da mille notifiche a ogni istante è gestirle in modo scientifico. Lo vedremo più avanti, per ora vi basti sapere che non è necessario un banner o un richiamo sonoro per ricevere una notifica. Potete infatti silenziarle e ritrovarle comunque nel centro notifiche.

Per accedere al centro notifiche immagino che non abbiate problemi. Basta infatti uno swipe dal bordo alto del vostro iDevice. A volte però qui troviamo un sacco di notifiche e soprattutto un sacco di notifiche di cui non ci importa niente! Per rimuoverele basta cliccare la “x” a fianco dell’app da cui sono arrivate e poi tappare clear. Ritroveremo le notifiche di quell’app non appena arriverà un nuovo messaggio.

Flash back. Con iOS 7 il centro notifiche è stato diviso in tre parti. Di norma si apre su tutte le notifiche, ma con uno swipe a sinistra o destra potete accedere alle notifiche del giorno e a quelle perse. Nelle notifiche di oggi, contrariamente a quanto potreste pensare, troverete gli appuntamenti da calendario, i valori di borsa (se li avete selezionati), il numero di appuntamenti di domani e i vostri reminder. La cosa più utile di questa schermata è che vi mostra la data di oggi, le condizioni e previsioni meteo e l’elenco dei prossimi appuntamenti di calendario. Io faccio spesso questa cosa: segno negli appuntamenti del calendario i miei viaggi o le cose che devo fare assolutamente a un certo orario tipo chiamare una persona, con tutti i dettagli del caso. Al momento necessario mi basta aprire le notifiche e cliccare sull’evento in calendario per avere per esempio i dati del mio biglietto del treno.

Nelle notifiche perse trovate tutte quelle notifiche per cui non avete impostato un banner o un segnale sonoro che richiamasse la vostra attenzione. Oltre a queste, ci troverete tutte quelle con cui non avete interagito. Qui trovate le notifiche ordinate in ordine cronologico, dalla prima all’ultima.

Per avere un totale controllo delle vostre notifiche dovete passare un quarto d’ora a organizzarle tutte all’interno del menu notification center. Qui, oltre a scegliere che cosa volete che appaia nella colonna del giorno e il modo in cui ordinare le notifiche (manuale o a seconda dell’arrivo) potete determinare che tipo di notifiche ricevere da ogni app.

Scegliete da quali app volete ricevere notifiche includendole nel notification center. Dopo di che cliccate la freccia su ogni singola app e procedete nell’impostare i relativi settaggi. Ci sono essenzialmente tre tipi di notifiche che potete ricevere da ogni app:

  • alert: sono dei pop-up che compaiono al centro dello schermo e non se ne vanno fino a che non decidete come reagire. Può essere utile impostarli per i messaggi o per le notifiche super importati, così da rispondere direttamente. In generale io li tengo disabilitati perché li trovo troppo invasivi;
  • banner: sono notifiche che appaiono in cima allo schermo del vostro iDevice e restano lì per un paio di secondi. Potete eliminarle semplicemente spingendole su, ma se ci cliccate sopra vi si apre la relativa app;
  • nessun pop-up: sono quelle che preferisco e uso di più. Se impostate nessun alert per una specifica app potete sempre ricevere un avviso sonoro e basta. Utile per esempio per i messaggi. Per la stragrande maggioranza delle app io uso questo tipo di notifiche rimuovendo anche il sonoro, così da avere tutte le notifiche all’interno del notification center, ma al contempo non essere distratto da mille notifiche.

Per ogni app potete inoltre scegliere quante notifiche includere nel notification center e se volete che le notifiche di quella singola app siano visibili o meno a schermo bloccato. Vi consiglio di non sottovalutare questo passaggio: a schermo bloccato infattii potreste voler vedere per esempio solo messaggi, mail e chiamate e/o le notifiche di qualche importante app, mentre una volta che state usando il vostro iDevice potreste invece vederle tutte. Questo aiuta e non poco a liberarsi dal giogo delle notifiche push.