Cloud Magic è un nuovo servizio che è forse financo troppo avanti, ma che è sicuramente qualcosa di cui avremo presto bisogno. Che fa? Molto semplicemente cerca all’interno di tutti i nostri account. E cioè: Gmail and Google Apps, Facebook, Twitter, Microsoft Exchange, Office 365, Evernote, Dropbox, Box, Google Docs, Calendar e Contacts, Google Chat, iCloud, AOL, Mail.com e GMX. Per ora. Una specie di Google Search Plus Your World senza Google Plus, come suggerisce TechCrunch che ne ha parlato in un lungo post ieri.
Arrivato a metà post sono andato sul sito di Cloud Magic. Non vi è mai capitato di cercare un qualcosa e non ricordarvi dove l’avete salvato? A me sì. Gestendo almeno tre mail seriamente più una quarta che consulto poco e utilizzando non poco Dropbox a volte mi è capitato di accanirmi nella ricerca di una cosa nel posto sbagliato e ritrovarla solo molto dopo in un altro posto.
Dunque, Cloud Magic risolve questo problema. Crea un indice di tutte le nostre cose, accedendo ai nostri contenuti tramite OAuth dove possibile. Questo significa che non richiede al nostra password, mentre sono i servizi a cui le diamo accesso ad autorizzarla.
La cosa spettacolare di Cloud Magic sono le policy per la privacy. Non come i termini di servizio di Facebook e Instagram che lasciano mille dubbi su quanto possano effettivamente fare i due social con i nostri contenuti.
Per Cloud Magic i nostri dati sono sacri. Sono nostri. Se ci cancelliamo dal servizio, vengono cestinati. Se non lo usiamo per un po’, idem. In questo caso l’indice sarà ricreato una volta necessario. È il caso di fidarsi? Tutto sommato direi di sì. Nelle faq viene specificato il modello di business e non c’è riferimento alla pubblicità, ma a prossime feature a pagamento.
Non finisce qui. Perché l’app permette anche di avere un unico stream di tutti i nostri contenuti dai vari account. Filtrati per tipologia (documenti, file, eventi, post, mail). Parlo di app perché la versione migliore mi pare quella per smartphone. Da provare. Io l’ho fatto e devo dire che è molto comoda, davvero veloce e precisa. E sicuramente sarà comoda quando sarò in terno o in aereo con e-ticket, dovrò trovare un’informazione che non ricordo più in che mail stava o il tweet che mi segnalava una cosa e non ricordo chi l’aveva postato.