Anche il mondo del cinema si deve adattare agli usi e costumi dei giovani di oggi, che proprio non ce la fanno a stare un solo minuto senza il proprio smartphone. Il nuovo CEO di AMC Entertainment, catena americana di cinema, ha infatti fatto sapere che ha intenzione di introdurre sale dedicate a chi vuole utilizzare il cellulare durante la proiezione di un film.

Una scelta che vede come target soprattutto i millenials – i giovani fra i 18 e i 34 anni – che farebbero di tutto pur di non staccarsi dal proprio smartphone, che è per loro una sorta di finestra sul mondo. Permettendo loro di poter continuare ad utilizzare il cellulare in sala durante la visione di un film, è un modo per rendere più attrattivo e al passo coi tempi il cinema.

Il principio è simile a quello che ha portato all’interno dei locali delle aree riservate ai fumatori. Sarà comunque necessario trovare un modo affinché la presenza dei tanti cellulari accesi e in continua funzione non interferiscano con la corretta visione del film, ad esempio delle aree circoscritte da vetri o qualcosa di simile.

Pensare che una persona non possa stare un paio di ore senza utilizzare lo smartphone è davvero significativo della forte incidenza che ha sulla nostra vita questo device, e va inoltre sottolineato che oggi esistono altri dispositivi, come gli smartwatch, il cui utilizzo potrebbe dare ugualmente fastidio durante la proiezione in sala.