Il sistema operativo Google Chrome OS arriva su TV e monitor con la chiavetta HDMI Chromebit, sviluppata dall’azienda di Mountain View assieme ad ASUS. Annunciata lo scorso aprile, Chromebit è finalmente disponibile per il grande pubblico e permette di trasformare la TV di casa in un vero e proprio computer.

Si chiama Chromebit ed è la chiavetta HDMI che punta a rivoluzionare il nostro modo di comprendere le odierne TV. Venduta ad un prezzo di 85 dollari, la chiavetta nata dalla collaborazione tra Google e Asus pesa 75 grammi e permette di avere il sistema operativo Chrome OS direttamente su monitor per computer o televisori.

All’interno della scocca di Chromebit troviamo un chip quad-core Rockchip 3288 ARM Cortex-A17 dotato di GPU Mali 760, 2 GB di memoria RAM, 16 GB di spazio di archiviazione eMMC, porta USB, connettività Wi-Fi 802.11ac e Bluetooth 4.0.

Come già accade per il Google Chromecast, anche Chromebit richiede un alimentatore dedicato. Inoltre, è disponibile in due colorazioni “Cacao Black” e “Tangerine Orange”.

Rispetto al Chromecast, Chrombit punta a conquistare una posizione di rilevanza all’interno del salotto. Questa chiavetta HDMI si pone come principale soluzione multimediale, rispetto ad un mini PC, per compiti di base come quello di vedere un video su Internet, inviare e-mail comodamente seduti dal divano o, semplicemente, controllare i principali social network.

Il sistema operativo Chrome OS permette di svolgere tantissime funzioni, anche se richiede la presenza costante di una connettività internet, dal momento che si basa sul cloud. Tuttavia, Chromebit può rappresentare una valida soluzione per tutti coloro che non possiedono una smart TV e desiderano trasformare il televisore di casa in un vero e proprio computer.