Google ha sempre detto che la compatibilità assoluta con Flash era un motivo fondamentale per preferire i Googlefonini. Adesso invece, dopo il lancio dei Chrome per Android, qualcosa nell’aria sembra essere cambiato. Chi ha un dispositivo che sfrutta il sistema operativo Android, sa che lo smartphone ha un browser integrato nel sistema. Nonostante ciò, Google ha deciso di rilasciare una versione mobile del suo browser per i googlefonini.

Si tratta della versione mobile di Chrome.

La novità è importante anche considerato il successo che sta avendo questo browser. Si pensi soltanto che la versione computer del browser in questione ha superato Firefox in quanto a diffusione.

Un particolare dell’app per Android colpisce: che sia compatibile soltanto con il nuovo aggiornamento di Ice Cream Sanwich, il che vuol dire che nasce senza il plugin Flash. E la tanto sbandierata compatibilità con il prodotto Adobe?

Sembra quasi una condanna all’estinzione per Flash. In realtà non è convincente la disattivazione, improvvisa, di uno strumento fondamentale per la visualizzazione corretta di molti siti web e contenuti multimediali.

Ad eccezione di questo particolare, sembra che la versione beta mobile di Chrome sia destinata al successo: è veloce nelle ricerche, richiede tempi di caricamento veramente limitati ed è anche semplice da usare. Nella versione mobile continua a funzionare la navigazione a schede.