Il CES 2016 di Las Vegas, la prima grande vetrina internazionale dell’anno nuovo appena cominciato, non ha ancora aperto le porte al pubblico, ma già ha molto di cui far parlare, con diverse conferenze stampa di grandi aziende che nelle ore precedenti l’inizio degli eventi hanno svelato i dispositivi che potranno essere ammirati nel corso della stessa fiera. Tra queste aziende c’è anche LG, che con un comunicato stampa ha ufficializzato il lancio di due nuovi smartphone della Serie K, LG K10 ed LG K7. Entrambi saranno osservabili durante il CES, andiamo perciò a scoprirne le caratteristiche.

LG K10

Il primo smartphone, LG G10, è dotato di un display da 5,3 pollici con risoluzione 780 x 1280, e sarà disponibile in versione LTE e 3G, la prima alimentata da un Quad-Core da 1,2 GHz o da 1,3 GHz, mentre la seconda variante si potrà acquistare con il solo processore Quad-Core da 1,3 GHz. La memoria RAM sarà variabile con tre possibili scelte, 2, 1,5 o 1 GB, mentre lo spazio per l’archiviazione interna si potrà scegliere tra 8 e 16 GB. Varieranno anche le fotocamere dello smartphone, con le combinazioni 13/8 MP e 13/5 MP rispettivamente per camera esterna ed interna. La batteria infine sarà da 2300 mAh. Di seguito l’immagine di LG K10.

ces 2016 lg

LG

LG K7

LG K7 è il secondo smartphone della nuova Serie K, che presenta uno schermo da 5 pollici con risoluzione 480 x 854 pixel. Anche in questo caso sarà disponibile in versione LTE e 3G, rispettivamente con processore Quad-Core da 1,1 e 1,3 GHz. La coppia di RAM e spazio per l’archiviazione interna saranno disponibili in 1,5 GB e 16 GB oppure 1 GB e 8 GB di memoria interna. La fotocamera esterna sarà disponibile da 8 e 5 MP, mentre quella interna senza scelta, da 5 MP. La batteria è infine da  2125 mAh. Lo smartphone è raffigurato nell’immagine in cima al post.

Sulla carta si tratta di due dispositivi interessanti, anche se ancora non ne conosciamo il prezzo (che verosimilmente sarà annunciato nel corso del CES 2016), ma a mio avviso sono troppe le varianti nelle varie caratteristiche, rischiando di portare in confusione il pubblico.