HTC ha presentato al CES 2016 l’ultima versione del visore Vive, denominato HTC Vive Pre. Sono tantissime le novità, tra cui un design rinnovato, maggiore comfort, una fotocamera frontale e controller di ultima generazione più ergonomici.

A dieci mesi di distanza dalla presentazione della prima versione del visore per la realtà virtuale, HTC ha annunciato il secondo kit di sviluppo, denominato Vive Pre. Questa versione anticipa il modello consumer ed è stato completamente ripensato da zero, con l’obiettivo di offrire miglior confort e maggiori prestazioni.

Il caso per la realtà virtuale di HTC ha un design più compatto e la cinghia integrata offre una miglior stabilità, una volta indossato. Tra le tante novità, vi sono anche i display interni più nitidi e i supporti in spugna per il naso. Tuttavia, la più grande innovazione è l’introduzione della fotocamera frontale, che permette di visualizzare e muoversi nell’ambiente esterno, anche quando il casco viene indossato.

Per quanto riguarda i controller, HTC Vive Pre offrirà pulsanti più ergonomici, facili da premere e un grilletto a due fasi. Quest’ultimo facilita l’interazione con gli oggetti e produce una migliore risposta sensoriale. Anche i sensori di posizionamento sono stati completamente ridisegnati e, adesso, sono più compatti, silenzioni e offrono un tracciamento degli spazi migliorato. I controller integrano batterie ai polimeri di litio, in grado di garantire un’autonomia di 4 ore, mentre la ricarica può essere effettuata impiegando il classico cavo microUSB.

Come per il precedente modello, anche HTC Vive Pre sarà dotato del sistema operativo esclusivo Steam VR, realizzato da Valve in collaborazione con l’azienda di Taiwan.

Infine, prima del debutto ufficiale previsto per il mese di aprile, HTC e Valve distribuiranno circa 7000 unità di Vive Pre nelle prossime settimane.