La fantascienza che raggiunge la realtà, ne entra dentro a pieno diritto e la fa propria. Perché immaginare di poter andare al lavoro a bordo di un drone gigante che può portare un passeggero sembra assolutamente qualcosa di fantascientifico; invece c’è chi l’ha brevettato, ne ha fatto anche un video per mostrarlo al mondo intero e pensa di immetterlo sul mercato il prima possibile.

Certo, forse servirà ancora tempo, ma la svolta sembra dietro l’angolo: andare al lavoro, a fare la spesa, dal medico e così via. Senza l’ingorgo del traffico di terra, magari con la possibilità che quello aereo diventi anche peggio.

L’idea e la realizzazione è frutto di un produttore cinese, che durante il Ces di Las Vegas, la fiera dell’elettronica più importante al mondo, ha presentato questo suo particolare con un video, senza dare dimostrazioni pratiche.

Il drone si chiama Ehang 184 ed è un veicolo da trasporto a guida autonoma per gli esseri umani. Per ora per una sola persona, ma non è detto che in futuro la cosa non possa anche essere estesa a più passeggeri.

In sostanza l’idea è molto semplice: si tratta di un drone, come tanti di quelli che ormai sono entrati nel mercato mondiale, ma di dimensioni giganti, con un design elegante e che può trasportare fino a 100 chilogrammi, per la felicità anche delle persone più in carne.

Il viaggio può durare al massimo circa 23 minuti, per una velocità che arriva a 100 chilometri all’ora. Il volo è molto semplice da programmare: attraverso l’uso di un’applicazione, viene selezionata la destinazione e il gioco è fatto.

Una volta partiti, non bisognerà fare altro che godersi lo spettacolo di vedere la propria città dall’alto, visto che il velivolo fa tutto da solo; tutto, proprio tutto. Anche trovare il posto dove atterrare, che viste le innumerevoli novità previste su questo oggetto rimane forse la cosa più difficile da fare. Perché si torna a terra…