Ancora novità dal CES 2014, dove tutti i pezzi grossi non vogliono fare una brutta figura, e dunque si mettono sotto ogni anno per stupide visitatori e media.

Ecco che anche Epson fa la sua parte, presentando Moverio BT-200, rappresentanti la seconda generazione di occhiali intelligenti, premiati a Las Vegas con l’International CES Innovations Design and Engineering Award nella categoria delle tecnologie indossabili.

I Moverio BT-200 sono uno schermo binoculare che utilizza su entrambe le lenti un sistema di proiezione miniaturizzato basato su display LCD per proiettare contenuti digitali, come immagini e video, che si sovrappongono alla realtà percepita dall’occhio. In questo modo si ottiene un mix perfetto tra mondo reale e digitale, consentendo la realizzazione di nuove applicazioni per la realtà aumentata, adatte sia all’utilizzo per svago che a quello più professionale.

Pensando agli occhiali intelligenti, tutti noi ci proiettiamo mentalmente verso Google Glass (nel link Silvio Gulizia ci spiega come funzionano). Ora, tra i Moverio BT-200, i Glass e le varie alternative, tra cui metaPro, mi viene da pormi una domanda. Se il 2013 è stato l’anno degli smartwatch, il 2014 sarà quello della consacrazione degli occhiali intelligenti?

Personalmente non credo. O meglio, penso che sicuramente ci sarà un aumento della loro popolarità e della loro diffusione, che però non arriveranno ancora al livello massimo. Perché? Perché il prezzo è troppo alto, per ora, per le possibilità del consumatore medio, che dovrà aspettare ancora per accedere a questa tecnologia in maniera massiva.

Quest anno vedrà, a mio parere, la definitiva consacrazione degli smartwatch, con il nuovo Pebble ed il tanto atteso iWatch a farla da padroni.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter