Due giorni di CES 2013 sono alle spalle. Siamo a metà e di cose davvero rivoluzionarie, a dire il vero, ne abbiamo viste pochine. Ecco quali sono i trend che mi pare si vadano delineando in attesa di vedere come va a finire. Anche se oramai le presentazioni più attese sono dietro alle spalle.

Tv ad altissima definizione, come quelle presentate da Samsung. Anche Panasonic si è data da fare, come riporta Pc Mag. Intanto però ci siamo persi per strada il 3D, sottolinea The Verge. Il ruolo di protagonista è stato preso dalle smart tv.

Computer touch screen che permettono di separare la tastiera dal monitor il quale a sua volta diventa tablet. Fra i più attivi in questo campo c’è stata Dell, che ha pure lanciato i propri ultrabook, come ci ha raccontato Cnet.

Intel ha presentato nuovi SoC pensati proprio per questi dispositivi, sempre più sottili e in grado di durare tutta la giornata. Qualcomm ha risposto con un nuovo Snapdragon e Nvidia con il Tegra 4, presentando per altro un’interessante nuova consolle.

Per i monitor invece HP, Samsung & co. hanno mostrato nuovi display a 1080p.

Molto interessanti le prospettiva di integrazione di piattaforme come Android all’interno dell’auto. Ford ce ne ha dato un assaggio. Non si tratta però di chissà quale grande novità, visto che di questa cosa si parla da un po’.

In campo audio-video abbiamo assistito alla sparizione dei cavi. Grandi e piccoli hanno presentato dispositivi che si collegano wireless o via Bluetooth.

Samsung, Canon, Polaroid e molti altri hanno presentato le wireless cam, macchine fotografiche con Android a bordo o che semplicemente sono dotate di connessione wifi per il trasferimento delle foto e la condivisione sui social network.

Sul fronte smartphone più che i cellulari i protagonisti sono stati i padphone, tablet poco più piccoli dotati di 3G e in grado di fare chiamate. Sony ha presentato il nuovo Xperia Z che si propone come top di gamma, Huawei ha invece lanciato un paio di nuovi interessanti dispositivi, come ha sottolineato Wired.it.

La più interessante delle novità, a mio parere, resta l’Ubuntu Phone, annunciato per altro prima dell’evento.

photo credit: taylorhatmaker via photopin cc