In un certo senso, moltissime persone sono in grado di comunicare con i gatti. Grazie ai ragazzi di Temptations Lab - settore di ricerca della società che produce l’omonimo cibo per gatti – da oggi sarà possibile capire quello che gli amici felini vogliono dirci.

Come è possibile? Grazie ad un dispositivo, nello specifico un collare, denominato Catterbox, che promette di fare da interprete nella comunicazione fra gatto ed essere umano. Il collare è stato realizzato da una stampante 3D e dispone di un microfono, un altoparlante, modulo bluetooth e wireless per comunicare con lo smartphone.

Il collare Catterbox interpreta le fusa e i miagolii dei gatti in un linguaggio comprensibile per l’uomo. Decisamente strambo e grottesco il risultato, visto che sembrerà di avere un gatto che parla (per ora solo in lingua inglese) chiedendo, ad esempio, di mangiare, oppure ringrazia il padrone, fa complimenti o rivolge lamentele piccate.

Un dispositivo interessante ma che pare una trovata pubblicitaria più che un vero e proprio prodotto in grado di permettere una comunicazione fra gatto e padrone.