Valutando il rapporto utilità e tempo trascorso su Facebook ho valutato l’ipotesi di eliminare definitivamente il mio profilo. Sottolineo “eliminare ” perché girovagando nelle impostazioni dell’account si può in teoria solo disattivarlo, non cancellarlo. È incredibile: per cancellare il profilo bisogna essere a conoscenza di un link preciso, altrimenti il  profilo rimarrà su Facebook, per l’eternità.

La procedura per cancellarsi definitivamente da Facebook è molto semplice: basta cliccare su questo link e premere il bottone “Conferma”. Da quel momento passeranno esattamente quattordici giorni prima che il profilo venga cancellato definitivamente. Per questo lasso di tempo potrete comunque accedere al vostro profilo Facebook e cambiare idea. Non sa mai. Mi viene anche da consigliarvi di cancellare tutte le informazioni personali prima che l’account venga disattivato definitivamente, non si sa mai.

Chiudere definitivamente con Facebook non è una cosa facile, anche perché ci sono veri e propri facebook-dipendenti. Quindi per evitare di cadere in dipendenza da un servizio, vi ho illustrato come cancellarsi prima di finire in clinica.

Alla fine però io, ho deciso di non cancellarmi. Voi penserete che predico bene e razzolo male, avete ragione, ma in parte. Facebook è purtroppo il centro della comunità globale, su Facebook c’è tutto e tutti, quando hai bisogno di qualcosa ti basta aprire Facebook e non utilizzare il telefono, fai prima. Alla fine però il principale motivo che mi ha spinto a non cancellarmi da Facebook è la presenza di tutti i miei amici. Senza questo utile, ma allo stesso tempo malefico strumento, sarei limitato in tante operazioni anche le più banali, come fissare un orario per l’incontro del venerdì sera. Questo è un limite o un vantaggio? Solo più in là lo scoprirò, ora pensandoci bene, mi rimarrà il dubbio.

Photo credit: Poster Boy NYC via photopin cc