Importanti novità per il prossimo capitolo del videogioco Call of Duty, che potrebbe essere ambientato nello spazio. Il titolo potrebbe vedere oltre all’ambientazione nello spazio anche l’introduzione di scontri a fuoco tra fazioni opposte di guerriglieri in un ambiente fantascientifico del futuro. Ricordiamo che già gli ultimi capitoli di Call of Duty – Advanced Warfare e Black Ops 3 – sono stati ambientati nel futuro, ma il Call of Duty del 2016 dovrebbe essere sostanzialmente diverso da tali titoli e andare ancora più avanti nel tempo entrando nella fantascienza.

I primi dettagli sul Call of Duty del 2016 sono trapelati qualche giorno fa come riporta Eurogamer, da parte della fonte industriale Shinobi, confermando le informazioni già apprese in maniera indipendente da Eurogamer e dunque aumentando in credibilità. Il nuovo capitolo di Call of Duty sarà sviluppato da Infinity Ward e non sarà un diretto successore di Ghosts, il precedente titolo sviluppato dalla stessa Infinity Ward risalente al 2013. Il titolo dovrebbe essere lanciato secondo la linea annuale della saga a novembre, ed arrivare su PC, Xbox One, PS4 scontrandosi con il gioco sviluppato da EA Battlefield 5.

Battlefield e Call of Duty però dovrebbero essere accompagnati in autunno da diversi titoli che renderanno il mercato più vario, essendo caratterizzati da un’atmosfera fantascientifica, i quali dovrebbero essere Titanfall 2 e Mass Effect: Andromeda. I prossimi mesi saranno quindi molto interessanti e potrebbero portarci a conoscere nuovi dettagli sul prossimo Call of Duty ambientato nello spazio e sui giochi concorrenti, soprattutto considerando che a giugno avrà luogo l’E3, fiera in cui ogni anno vengono svelate numerose informazioni sui videogiochi in fase di sviluppo e di prossima commercializzazione. Non ci resta quindi che attendere per saperne di più.