in rete come sui quotidiani nazionali un solo slogan in questi ultimi mesi “Caccia agli evasori fiscali senza pietà”.

Tutto è cominciato con le prime retate a partire da Cortina d’Ampezzo, poi è proseguita a Portofino, Roma, Milano, Sanremo, Napoli, Viareggio, Oristano e Courmayeur.

Ma non solo le forze dell’ordine si mettono in “gioco” per cercare di combattere l’evasione fiscale, da oggi anche la Rete si unisce per conrastare il fenomeno, un sito nato da poco ma che già sta facendo parlare di sè è evasori.info, il sito permette di effettuare segnalazioni anonime.

Le informazioni fornite dalle segnalazioni saranno visualizzate attraverso una mappa completa che permetterà di ottenere un grafico delle zone più “furbette” così come le categorie, Monti e il governo ha deciso di cambiare registro e grazie alla tecnologia e al facile incrocio dei dati telematici è possibile capire chi evade.

link sito