La Nokia è “rientrata” in grande spolvero nel mercato degli smartphone finora dominato da Apple e Samsung. I suoi prodotti, i due Lumia, sono stati molto apprezzati dal pubblico e questo fa pensare che il futuro sia roseo. Sapere come un prodotto va sul mercato è molto importante affinché l’azienda possa farsi i conti in tasca e scelga le migliori strategie per il futuro. La Nokia in questo senso ha respirato dopo l’osservazione delle performance ottenute grazie ai Lumia.

In effetti l’azienda finlandese, parlando dei dati dell’ultimo trimestre fiscale, ha ribadito la sua posizione dominante tra i produttori di cellulari: è la prima azienda al mondo in quanto a dispositivi venduti.

E nonostante il primato è stata in affanno fino a contare 1,1 miliardi di euro di perdite. Questo calo è stato imputato alla contrazione delle vendite, pari al 21 per cento. Un risultato che se paragonato allo stesso periodo del 2010, delude, visto che nell’annualità precedente la Nokia registrava un attivo di 745 milioni di euro.

La speranza è che il Lumia continui a crescere sul mercato. Finora sono stati venduti un milione di dispositivi, tutti equipaggiati con il sistema operativo Windows Phone. C’è da sperare che la fama dello smartphone in questione metta in crisi anche colossi come Apple e i produttori di dispositivi con sistema operativo Android.