E’ stato finalmente presentato il nuovo iPhone e la prima domanda che molti osservatori e analisti del caso Apple si sono posti è: che fine farà tutto il merchandising legato ai vecchi modelli, inadatto per il domani? Ecco una risposta. 

L’iPhone 5 ha una caratteristica molto evidente: è più grande dei suoi predecessori, il che vuol dire che le vecchie cover, passando da un vecchio ad un nuovo modello di iPhone, non servono più a nulla, a patto che i rivenditori ufficiali Apple non offrano sconti per la rottamazione delle mascherine.

Un’azienda, intervistata da Wired, per esempio, ha deciso di farlo. Il fatto è che tutto ciò che ruota attorno all’iPhone, dalle cover, ai contenitori fino alle fantomatiche plastichine, è molto richiesto. Un altro imprenditore che si occupa sempre di cover per iPhone, il presidente della VaVeliero, ha spiegato che la novità non desta problemi.

Infatti già da qualche mese sono in contatto con delle aziende cinesi che hanno consegnato loro dei modelli taroccati di iPhone 5. Adesso VaVeliero aspetta soltanto la conferma ufficiale degli ordini.

In Italia, poi, si sottolinea da più parti, il merchandising legato all’iPhone è molto gettonato e nel Belpaese si riescono a vendere anche cover vecchie per chi non vuole cambiare il proprio dispositivo.