Avendo avuto recentemente problemi di navigazione, l’altro giorno mi sono chiesto se non potessi fare qualcosa per rendere il mio browser più veloce. Allora mi sono ricordato di un programma che avevo usato sul precedente computer: Namebench. Si tratta di un’utility open source che consente di individuare i DNS migliori per il proprio browser. Nel mio caso la velocità di navigazione è migliorata del 27 per cento.

L’app è disponibile per Mac, Windows e Linux ed è semplicissima da usare. Una volta scaricata basta lanciarla, flaggare le prime due opzioni, impostare la propria località e scegliere il browser con cui vogliamo lavorare. Lasciate pure tutto il resto così com’è e avviate il test. Ci vorrà un po’, ma alla fine l’app vi porterà in una pagina web con dei risultati, che vi indicheranno in ordine i migliori DNS per voi e di quanto potete migliorare la velocità di navigazione.

Ottenuti i risultati non dovete far altro che cambiare manualmente i DNS:

  • su MAC aprite le preferenze di sistema e cercate network (rete), poi scegliete la vostra rete e nelle impostazioni avanzate andate nella tab dedicata ai DNS e cambiateli;
  • su Windows andate nel pannello di controllo e poi entrate nel Centro connessione di rete e condivisione. Scegliete la rete, poi aprite il menu proprietà e impostate manualmente i DNS;
  • su Linux dipende dalla distribuzione. In Ubuntu cliccate sull’icona della rete, poi accedete al menu di modifica delle connessioni, scegliete quella da modificare e nella tab DNS inserite i vostri nuovi indirizzi.

Se poi siete disposti a cambiare browser, vi consiglio di provare Maxthon, un fork di Chromium che impressiona per la velocità.