Zowi si presenta all’apparenza come un giocattolo color acqua marina, veramente gradevole alla vista, con due gambe (che nascondo quattro servomotori Futaba S3003) e una grande testa, su cui si trovano due occhi – ovvero due sensori a ultrasuoni – e dei LED per la bocca.

Sul retro del prodotto, un ingresso USB 2.0 e tre pulsanti, uno per l’accensione e due per le programmazioni base preimpostate ma riprogrammabili tramite applicazione.

Sembra molto resistente, con l’unica eccezione dei piedi, che necessitano di un apposito supporto adesivo (presente nella confezione) per evitare la frizione con le superfici lisce.

L’aspetto nel complesso conferisce all’automa un’aria amichevole e simpatica.

Nella confezione sono incluse le istruzioni, sia per i bambini sia per i genitori, la specifica chiave per smontare il robot e i cavi per connetterlo al computer.

Il prodotto inoltre ha dimensioni molto contenute: solamente 140x150x93 mm, con un peso di circa 460gr, con la scocca in PC e ABS (cioè Policarbonato e Acrilonitrile-butadiene-stirene), ossia polimeri, molto elastici e resistenti.

Il cuore di Zowi

All’interno di Zowi troviamo una scheda elettronica Arduino compatibile, disegnata da BQ, una matrice LED programmabile 5×6 px per la bocca, permettendo quindi di scegliere l’espressione che si vuole far assumere all’automa, e un modulo Bluetooth integrato, per poter connettere il dispositivo al proprio tablet/smartphone.

La batteria da 4040 mAh conferisce una notevole autonomia, fino a circa 8 ore di utilizzo.

Zowi ha anche un microfono e degli speaker (egregiamente nascosti). Questo gli consente di rispondere ai suoni intorno a lui ed emettere dei versi per le azioni che compie.

BQ Zowi

Dai, giochiamo!

Già dalla prima accensione, Zowi è capace di camminare, evitare gli ostacoli, ballare a tempo, tremare, inclinarsi oppure scuotere un piedino, grazie ai sensori che lo compongono e che gli consentono interazione con l’ambiente circostante.

Attenzione però alle altezze: Zowi non ha la percezione del vuoto, per cui è consigliato di non porlo su superfici elevate, ma piuttosto sul pavimento o comunque su superfici sicure.

Ciò che veramente è interessante è la possibilità di poterlo smontare (in modo molto semplice) e personalizzare come si vuole: si possono cambiare le componenti esterne come la testa, o modificando la stessa (all’interno della confezione si possono trovare degli adesivi in tal senso) o creandone una ex novo tramite una stampante 3D.

Gioco e didattica

Menzione particolare meritano le app specifiche, che rendono Zowi veramente speciale: le funzionalità infatti non si limitano al giocattolo in sé.

Una volta connessa con l’automa, prima di cominciare a giocare, l’applicazione chiede di dare un nome al proprio Zowi. Ovviamente con l’app è possibile farlo muovere, ma quel che sorprende è la serie di funzioni sviluppate su misura per bambini. Ogni aspetto è studiato per essere un gioco: le varie azioni che Zowi può compiere sono sbloccabili tramite mini-giochi, come ad esempio i movimenti, che Zowi imparerà se verranno eseguiti dal giocatore.

È possibile regolare anche la velocità dell’esecuzione del movimento su tre livelli: lento, normale e veloce. Zowi reagisce molto bene a qualunque comando impartito, di alcun tipo, sia esso sonoro o dato tramite applicazione.

Inoltre si può associare un movimento a un’espressione facciale del robot, scegliendo fra quelle predefinite (anch’esse da sbloccare tramite mini-gioco) oppure se ne può creare una sfruttando la matrice di LED 5×6.

Sicuramente, però, l’aspetto più importante (didatticamente parlando) sta nell’app Bitbloq, che rende l’automa perfettamente programmabile in ogni senso, in modo molto semplice e intuitivo. Si può perfino progettare la parte hardware di Zowi, scegliendo componenti nuovi e connettendoli al circuito madre, creando anche comandi su misura.

L’automa è inoltre fornito di assistenza dedicata, nel caso in cui dovesse rompere: nell’app stessa c’è infatti un pulsante dedicato.

Adatto a tutti

Unico nella sua categoria, BQ Zowi è sicuramente un giocattolo alla portata di chiunque, veramente carino e ben progettato, che fa ciò che ci si aspetta faccia e tanto altro.

Acquistabile al costo di €129, rappresenta un ottimo strumento per chi vuole che il proprio bambino si approcci alla tecnologia in modo semplice, divertente ed educativo.