Quando la sostenibilità ambientale incontra le prestazioni nasce Bolid-e ovvero la moto figlia dell’ultima evoluzione di Energica, l’azienda che più di tutte si sta impegnando per proporre l’eccellenza in fatto di motocicli full electric di alte prestazioni e di elevati contenuti tecnologici.

A dare ancora maggiore risonanza alla presentazione del modello, che sarà visibile al pubblico in occasione della prossima fiera Eicma dedicata al mondo delle moto, è il marchio Samsung, che sposa il progetto e si dedica allo sviluppo di una applicazione dedicata al proprio Galaxy Watch, lo Smart-Watch più sofisticato e tecnologicamente avanzato, capace in questo specifico caso di integrarsi a fondo con la moto e i suoi sistemi.

Grazie a questa comunione di intenti che vede quindi da un lato il progetto Smart Ride di Samsung e dall’altro Energica Motor Company, c’è da chiedersi se si sia aperta la strada alla moto del futuro. Un fatto certo è che al di la delle valutazioni estetiche e dinamiche della moto, ciò che colpisce maggiormente è la sempre maggiore volontà di integrare e assistere il pilota in ogni aspetto della guida e del possesso della moto.

Grazie a connessioni NFC, Bluetooth e all’utilizzo dello Smart-Watch è possibile accedere a moltissime informazioni relative allo stato di carica delle batterie, ai chilometri residui ancora percorribili e ai dati relativi alla guida. Il sistema infatti registra e rende disponibile al pilota le prestazioni, come la velocità, l’accelerazione, le frenate, l’angolo di piega e i percorsi svolti. Inoltre, altro elemento di assoluta praticità, fornisce informazioni sulla mappa relativa ai punti di ricarica più vicini, sia quelli a corrente continua (Fast Charge) sia quelli a corrente alternata e, grazie alla funzione di navigatore integrata nell’orologio, vi consente di raggiungerli senza sprecare nemmeno un kw.

Sempre grazie allo smartwatch Samsung è possibile “accendere” il motoveicolo, con un tocco sullo schermo dell’orologio. Una funzione avanzata che evolve quella che conosciamo come key-less e che troviamo sempre più frequentemente a bordo di auto e moto di ultima generazione per le quali è sufficiente tenere la chiave in tasca per gestire l’avviamento del motore con un pulsante. In questo caso la chiave sparisce del tutto rendendo ancora più easy il rapporto uomo-macchina. Grazie a questo sistema è inoltre possibile condividere l’utilizzo della moto con un amico (anch’esso possessore del Galaxy Watch), addirittura impostando alcune limitazioni sulle prestazioni e, volendo, impostare il raggio di azione che vogliamo concedere.

Altro elemento di assoluta modernità è rappresentato dai doppi schermi forniti da Samsung che insieme al display centrale formano un cruscotto piuttosto avveniristico. Si tratta di elementi che, grazie a telecamere posizionate sul retro e sul fronte della moto, fungono non solo da specchietti retrovisori, ma svolgono questa funzione in modo “amplificato” diventando strategici compagni di viaggio capaci di scovare e scoprire eventuali pericoli durante la guida. In concreto si tratta di elementi che integrano il sistema capace di avvisare se ci sono elementi come pedoni o altri veicoli posizionati nell’angolo ceco posteriore e potenzialmente pericolosi.

Pare proprio che pensare al futuro senza fare i conti con questa realtà sembra ormai irrinunciabile e sebbene ci sia ancora da lavorare per rendere questi oggetti di largo consumo, accessibili e fruibili, sembra ormai chiaro che lo scenario stia cambiando forma. Energica ne ha la convinzione e Samsung, con questo progetto continua la propria strada vesto la sperimentazione e “missione” Hi-Tech.