Bloodborne, gdr sviluppato da From Software e disponibile nei negozi come esclusiva PlayStation 4 dal 25 di marzo, ha raccolto consensi positivi da parte di critica e pubblico. Ottimi anche i risultati in termini di vendite, soprattutto in Giappone dove il titolo targato From Software è andato già esaurito in molti negozi.

Tuttavia non è tutto oro quello che luccica. Bloodborne presenta infatti diversi problemi tecnici (cali di framerate, caricamenti eccessivi), ma uno dei più fastidiosi è quello segnalato in queste ore da diversi utenti e che può addirittura, in certi casi, bloccare la progressione del gioco. Per fortuna alcuni giocatori hanno capito a cosa è dovuto il bug e sanno già come aggirare il problema.

A fermare l’avanzamento del gioco sarebbe la Campana del Richiamo utilizzata in multiplayer nell’area dei Forbidden Woods (Boschi Poribiti), poiché in questo modo un oggetto fondamentale per il proseguo della storia andrebbe a scomparire. È quindi assolutamente sconsigliato l’utilizzo dell’oggetto in questione e più in generale giocare in multiplayer nell’area afflitta dal bug; almeno fino a che From Software non rilascerà una nuova patch.

La risposta da parte della software house è comunque già arrivata e, come da copione, ha fatto sapere di essere già al lavoro per correggere il bug. È probabile che il problema verrà risolto con l’hotfix 1.02 che dovrebbe essere disponibile già a partire dalla prossima settimana. Patch che dovrebbe risolvere altre criticità di Bloodborne, come la durata dei caricamenti e i fastidiosi cali di frame rate.