Quest’anno il consueto appuntamento con la Blogfest, l’annuale raduno di blogger e internautiha finalmente cambiato location, ovviamente senza nulla togliere alla tradizionale e pittoresca Riva del Garda.
Il fatto è che il Trentino è tanto bello quanto irraggiungibile, quindi tutti hanno accolto con gioia la scelta di Rimini come nuova location.
Il lago sarà pure caruccio, ma il mare è il mare.

L’unico difetto che possiamo trovare al capoluogo delle vacanze romagnole era la distanza tra i vari punti di incontro: i pellegrini della Blogfest, abituati alle brevi distanze di Riva del Garda, stavolta hanno dovuto farsi delle lunghe passeggiate sul lungomare. Lo staff dei Macchianera, che conosce bene i blogger, dovrebbe ricordare che sono pigri e sedentari, e che hanno sempre almeno quattro o cinque chili di tecnologia nello zaino, tra tablet, notebook, fotocamere e caricatori.
Per il resto, il clima romagnolo è stato clemente, la piadina gustosa e la wi-fi quasi assente, come al solito.

Dopo un venerdì di ambientazione e incontri, è arrivato il sabato denso di eventi e panel, ma un po’ monotoni e senza grandi novità. Se le discussioni hanno un po’ deluso, il settore cibo ha risollevato i presenti, grazie agli eventi con gli chef più gettonati del momento, primo fra tutti il grande (in tutti i sensi) Chef Rubio.
Al teatro Novelli, già sede della premiazione del venerdì sera Teleratti 2013 (il peggio della tv), si è svolta la consueta premiazione dei Macchianera Italian Awards, di sabato, che a differenza degli anni passati si è arricchita con una categoria a parte per i blog di cucina, i Macchianera Food Awards. Alla Rockisland, locale sul molo di Rimini e praticamente in mezzo al mare, si sono svolti invece i Tweet Awards.
E ora veniamo alle premiazioni e ai premi. Le liste saranno un po’ lunghe, ma a onor del vero riportiamo tutto e tutti, nel dettaglio.

TELERATTI 2013
Peggior Programma dell’Anno: Pomeriggio Cinque
Peggior Momento Televisivo dell’Anno: Intervista di Barbara D’Urso a Silvio Berlusconi
Peggior Attore di Fiction: Manuela Arcuri
Il Trombato dell’Anno: Cristina Parodi
Peggior Personaggio dell’Anno: Barbara D’Urso
Il Miracolato dell’Anno: Moreno Donadoni
Peggior Fiction dell’Anno: Pupetta – il coraggio e la passione
Personaggio Peggio Vestito: Emma Marrone
Peggior Spot: Renato Pozzetto – Oro Cash
Peggior Programma su Satellite o Reti Digital Native: Cielo che gol
Peggior Programma di Informazione e Cul…tura: Ruby la guerra dei vent’anni
Flop dell’Anno: La Scimmia
Peggior Programma di Intrattenimento: Studio 5
Peggior Programma Culinario: Cooking Simo
Peggior VIP su Social Network: Flavia Vento
Peggior Giurato in un programma tv: Harrison Ford
Le Ultime Parole Famose: Valeria Marini sul suo matrimonio: “Non solo la diretta è stata un’operazione intelligente, ma da parte del servizio pubblico anche doverosa.” (Panorama, 30 maggio 2013)

MACCHIANERA ITALIAN AWARDS 2013
Miglior sito: Il Fatto Quotidiano
Miglior Personaggio: Papa Francesco
Miglior Rivelazione: Pinuccio
Miglior Articolo: 5 buone ragioni per non votare Grillo
Miglior Community: Al Femminile
Miglior Sito di News: ANSA
Miglior Sito di Satira: Spinoza
Miglior Battuta: 50 anni fa si decise di spedire la prima donna nello spazio. È quasi pronta. (Marco GuernYesterday per Kotiomkin)
Miglior Disegnatore: Makkox
Migliore App Italiana: Musixmatch
Miglior Sito TV: Italiansubs
Miglior Sito Cinematografico: I 400 calci
Miglior Sito Musicale: Bastonate
Miglior Sito Letterario: L’apprendista libraio
Miglior Sito Fashion: Vogue
Miglior Sito di Economia: il Sole 24 Ore
Miglior Sito Genitori e Bambini: Ma Che Davvero?
Miglior Sito Educational: Cicap
Miglior Sito Tecnico-Divulgativo: Il Disinformatico
Miglior Sito Politico-d’Opinione: La Z di Zoro
Miglior Radio Podcast: Radio Deejay
Miglior Sito di Viaggi: Turisti per caso
Miglior Pagina Facebook: Feudalesimo e Libertà
Miglior Web Agency: Hagakure
Miglior Campagna ADV Online: Condividi una Coca Cola
Miglior Brand: Nutella
Cattivo più Temibile: LVIX
Miss Internet: Selvaggia Lucarelli
Mister Internet: Azael
Peggior Flop: Fare – per Fermare il declino
Miglior Fake: Casalegglo
Miglior Polemica: Enrico Mentana vs. Twitter

MACCHIANERA ITALIAN AWARDS 2013
Miglior sito food: GialloZafferano
Miglior Foodblogger: Giulia Scarpaleggia
Miglior ristorante: Cracco – Milano
Miglior rivelazione: Rosa Celeghin
Miglior Chef: Massimo Bottura
Miglior ricetta: Crema di melanzane al forno con chermoula, bulgur e labna
Miglior Brand Food: Eataly
Miglior Campagna Food: Condividi una Coca Cola
Miglior Prodotto sul Web: Pasta Gentile
Miglior Sito Wine: SlowWine
Miglior Presenza Social: GialloZafferano

TWEET AWARDS 2013
Twittero dell’anno 2013: @MatteoGrandi, a cui il sottoscritto @lddio ha ceduto il suo premio per mantenere il fioretto dello scorso anno (“non mi ricandiderò dove ho già vinto”).
Miglior Uomo su Twitter: @Luca_Preziosi
Miglior Donna su Twitter: @LiaCeli
Twittero Rivelazione 2013: @CappellanoMatto
Twittero più simpatico 2013: @TristeMietitore
Miglior Azienda su Twitter 2013: @DeezerItalia
Miglior Fake/Parodia 2013: @Casalegglo
Miglior Celebrità su Twitter: @Fiorello
Miglior Giornalista su Twitter: @AndreaScanzi
Miglior account di cucina: @GialloZafferano
Miglior account fashion: @ClioMakeUp
Miglior account sportive: @SkySport
Miglior account di politica: @MatteoRenzi
Miglior account collettivo: @Spinozait
Account più innovativo 2013: @Emergenza24

Nota finale: Matteo Grandi era così emozionato all’idea di ricevere il premio Miglior Account 2013 che poco dopo lo ha dimenticato in un parcheggio di Rimini, e qualche malintenzionato se lo è portato a casa.
Succede anche questo, alla Blogfest.