Microsoft, negli ultimi tempi, ha aggiornato e migliorato App Studio: uno strumento per creare delle app compatibili con Windows 8.1 e Windows Phone 8.1 — senza programmare. Avevamo già parlato di questa piattaforma quand’era molto acerba e, rispetto alla prima impressione, sono stato costretto a ricredermi perché ad oggi è una risorsa strategica per portare un blog su Windows Store come una qualunque altra applicazione. I vantaggi sono diversi, oltre al fatto che non è richiesta la conoscenza d’un linguaggio di programmazione.

L’esempio [vedi gallery] che propongo è piuttosto banale: accedendo ad App Studio con le proprie credenziali di Microsoft Accounts – le stesse di Outlook.com, per intenderci – è possibile creare una app a partire da un file in formato RSS. Aggiungendo soltanto l’indirizzo del feed e inserendo le informazioni sul blog, dal titolo alla descrizione, bastano pochi minuti per avere un’applicazione completa e pubblicarla su Windows Store. Senza le inserzioni pubblicitarie, non occorre registrarsi come sviluppatori (ed è tutto gratis).

Gli elementi che possono essere aggiunti alla app, oltre al logo e alle grafiche personalizzate, sono diversi: con un po’ di fantasia è possibile creare un’applicazione perfetta per promuovere il proprio blog sui sistemi operativi di Microsoft. Non importa quali, perché il risultato sarà disponibile su qualunque dispositivo da Windows Store. Spesso io critico gli strumenti che permettono di generare siti o applicazioni in cinque minuti, qual è la differenza? È possibile scaricarne i sorgenti — per modificarli con Visual Studio.