Blackberry compie l’ennesimo e probabilmente ultimo tentativo di rimanere a galla nel sempre più competitivo mercato degli smartphone.

Durante un’intervista del The National al CEO di Blackberry, John Chen, si è dichiarato infatti che Blackberry lancerà prossimamente (entro quest’anno) due smartphone di fascia media. Si tratterà di due dispositivi Android, uno completamente touchscreen, mentre l’altro con l’immancabile tastiera fisica, diventata quasi un simbolo dell’azienda canadese.

Dopo il fallimento totale del primo smartphone Android dell’azienda, Priv, Blackberry punta a conquistare consensi abbassando il prezzo del dispositivo. È lo stesso Chen ad ammetterlo, dichiarando che forse non è stata una buona idea debuttare sul mercato dei dispositivi Android con uno smartphone da 699$. Molti clienti hanno riferito direttamente all’azienda che avrebbero voluto comprare Priv, “ma 700$ è un prezzo eccessivo”, dichiarando di essere più interessati a device che si aggirano sui 400$.

Non si conoscono molti dettagli sui nuovi dispositivi Blackberry: i nomi in codice sembrano essere, secondo voci di corridoio, “the Rome” e “the Hamburg“, e il prezzo si manterrà sotto i 500$. Ovviamente l’azienda punterà tutto sulla sicurezza dei suoi smartphone, come vuole la lunga tradizione del brand.

Il loro aspetto sembra essere stato reso pubblico tra le pagine virtuali di BlackBerry Central, ove è apparsa un’immagine molto sfocata dei due dispositivi.

Indipendentemente da tutto, questo sembra essere l’ultimo tentativo dell’azienda di rinascere dopo le pesanti perdite avvenute nel corso degli anni; il CEO di Blackberry ha previsto un minimo di 5 milioni di smartphone venduti all’anno, per permettere all’azienda di sopravvivere. Se questo non dovesse accadere, Blackberry sarà costretta ad abbandonare il mercato dei device.