Dopo insistenti voci di corridoio che si inseguono da mesi, finalmente arriva l’ufficialità: lo smartphone BlackBerry con sistema operativo Android è realtà. A confermarlo è la stessa società canadese durante la pubblicazione dei risultati finanziari del secondo trimestre dell’anno.

Il device, denominato BlackBerry Priv (a differenza del nome Venice riportato dai Venice), sarà disponibile sul mercato entro la fine dell’anno e sarà distribuito sia tramite negozi tradizionale che store online. Lo smartphone è stato pensato per il settore “business” e punterà fortemente sulla sicurezza grazie, a detta del CEO John Chen, della piattaforma BES12 di Android for Work.

Nonostante questa nuova (e attesa) apertura della “mora” verso il sistema operativo di Google, BlackBerry OS non verrà abbandonato. La società ha infatti fatto sapere che continuerà a supportare la piattaforma proprietaria la cui nuova versione è prevista per il prossimo mese.

Sul fronte hardware, secondo quanto trapelato dalle indiscrezioni, BlackBerry Priv dovrebbe disporre di una tastiera fisica a scorrimento con un display 2.5D dalle buone dimensioni. Ancora nessuna informazione ufficiale sulle specifiche tecniche e prezzo, ma BlackBerry ha riferito che nelle prossime settimane verranno rilasciate nuovi dettagli.

Un prodotto che potrebbe cambiare le carte in tavola in un settore come quello business dove oggi non ci sono grandi novità o innovazioni degne di nota. Il successo del prodotto potrà essere però valutato solo una volta sul mercato, ma il potenziale sembra importante.