BitTorrent Now nasce con l’obiettivo di essere un po’ Netflix ed un po’ Spotify e di aiutare i giovani artisti ad emergere. Il tutto in piena legalità perchè i contenuti della neonata piattaforma saranno tutti assolutamente legali in quanto non coperti da copyright. BitTorrent Now è disponibile come app per iOS, Android ed Apple TV. In realtà, l’app per iOS arriverà solamente in un secondo momento mentre per le altre piattaforme è già disponibile.

In buona sostanza, BitTorrent Now è un servizio di streaming on demand attraverso il quale gli utenti potranno accedere all’offerta di video e musica. I contenuti offerti, però, non saranno sempre gratuiti. Gli utenti che li caricheranno, infatti, potranno condividerli gratuitamente come richiedere il pagamento di un piccolo ticket. L’utilizzo dell’app non si discosta, inoltre, da quello di molte altre piattaforme di streaming. Gli utenti potranno visualizzare il catalogo dei video e della musica, trovare tutte le informazioni sugli artisti ed accedere ai contenuti dal loro dispositivo. Non manca, anche, la possibilità di creare comode playlist di preferiti.

In futuro arriveranno, anche, contenuti pensati per la realtà virtuale. Da evidenziare che BitTorrent Now, sebbene nata da una costola di BitTorrent, non ha nulla a che vedere con il programma di file sharing. Lo streaming non sfrutta nessuna tipologia di rete P2P ma una più classica infrastruttura di server centrali di BitTorrent. In altri termini, BitTorrent Now adotta una struttura classica, non molto dissimile da quella di altri servizi analoghi.

Trattasi, dunque, di un’idea interessante che però arriva in un mercato affollato da moltissimi player come YouTube. Per poter avere una qualche speranza di successo, BitTorrent Now dovrà puntare forte sugli artisti emergenti che cerano sempre nuove strade per poter emergere e farsi conoscere.