Bing Code Search for C# è una nuova estensione gratuita per Visual Studio 2013 che ti permette di trovare facilmente gli snippet di codice più adatti a completare una funzione della tua app. Io penso che sia un’intuizione geniale, specie perché rintracciare degli script sui motori di ricerca non è sempre un’operazione semplice: utilizzando lo IDE (Integrated Development Environment) di Microsoft è possibile avere dei suggerimenti con IntelliSense, senza uscire dall’ambiente di sviluppo — molto meglio di quanto faresti con Bing.

L’estensione, infatti, è basata sugli algoritmi del motore di ricerca… ma non ti obbliga ad aprire il browser. Basta un clic destro del mouse per trovare ciò che stai cercando e integrarlo nei tuoi sorgenti da Visual Studio 2013 — che, se sei uno studente, puoi avere gratis come l’accesso a Windows Store. Il limite di Bing Code Search è nei linguaggi supportati: al momento, sembra che giusto C# (utile a programmare delle applicazioni “native” su Windows e Windows Phone) sia previsto. In futuro, dovrebbero esserne aggiunti altri.

Non ho ancora provato Bing Code Search perché non sono uno sviluppatore di app “native” e non conosco C#, ma – già sulla carta – penso che un’estensione del genere debba essere copiata da Google (che mantiene Android Studio) o GitHub che, però, non ha un proprio IDE. Programmare per Windows e soprattutto per Windows Phone è redditizio in Italia dove il sistema operativo ha riscosso più successo che altrove: complice la popolarità dei Nokia e il prezzo accessibile degli smartphone di fascia bassa. Lo prenderei in considerazione.