Se hai appena comprato un nuovo iPhone, prima ancora di installarci le app più utili, sarà bene che tu ti ponga una domanda: saprò proteggere il mio smartphone per i prossimi due anni? Ricordati che il tuo iPhone ha uno schermo completamente fatto di vetro e nonostante il rivestimento in Gorilla Glass 2 il vetro rischia di rompersi se il telefono ti cade. Al di là di questo, c’è poi un’altro aspetto da non sottovalutare: dove lo metti l’iPhone? Se la risposta è in tasca o nella borsetta insieme alle chiavi, allora ti converrà applicare una pellicola al tuo iPhone, per evitare alla lunga di graffiarlo. All’Apple Store trovi le pellicole antiriflesso della Belkin che hanno vantaggi e svantaggi.

Partiamo dal costo. Le Belkin, che sullo scaffale trovi come Iris True Clear Anti Glare, costano 17 euro e per due pellicole non è certo poco, ma se vuoi delle pellicole di qualità il prezzo da pagare è quello, anzi a volte anche di più.

Questo tipo di pellicole sono leggermente opache, ma non di quella opacità che trovi nelle SGP . Le Belkin sono lavorate in modo tale da permettere alla luce di passare completamente quindi il display Retina non ne risente e l’opacità è appena accennata. Intendiamoci: si fanno notare, ma quando guardi una foto questa non viene sgranata come accade con tante altre pellicole opache.

La forma del rivestimento lascia un po’ a desiderare: il bordo intorno al bottone home è tagliato nella parte sotto. Questo non mi piace, ma non inficia il giudizio tutto sommato positivo sulla pellicola, che è ben rifinita e ha una caratteristica importante: non raccoglie ditate, mentre d’altro canto non puoi evitare che attiri qualche pelucco, che si toglie però con un passaggio del dito. Insomma, l’iPhone non diventa quella schifezza che ti diventa con le Mediadevil, rispetto alle quali è infinitamente sottile.

Spendendo due euro di più puoi comprare la confezione con l‘applicatore in plastica. Ne vale la pena? Se non hai mai messo una pellicola sul’iPhone tutto sommato ti direi di sì, anche se rischi di non esserne completamente soddisfatto come me. Infatti se non ripulisci bene la superficie dell’Phone ti sarà poi difficile rimuovere eventuali puntini di polvere dallo schermo. Nella confezione c’è un panno per pulire l’iPhone e un solo sticker appiccicoso per acchiappare il pulviscolo. Puoi rimediare con un po’ di scotch, ma non è la stessa cosa. Quindi fai attenzione e riponi da parte lo sticker dopo la prima applicazione.

Il guaio con l’applicatore è che una volta messo su e applicata per la prima volta la pellicola l’intervento di rimozione di eventuali pelucchi rimasti indietro, utilizzando lo sticker, non è dei più semplici, quindi preparati e cerca di fare un ottimo lavoro di pulizia. Il trucco è preparare tutto l’occorrente in bagno, farsi una doccia e poi procedere con l’operazione di pulizia. Il vapore acqueo nell’aria infatti abbatterà il pulviscolo che normalmente rischierebbe invece di accumularsi sulla superficie del telefono.

L’applicatore fa il suo, insomma, ma tu devi fare la tua parte. In complesso però le pellicole è quasi come non averle e direi che se non hai il tempo e la voglia di metterti a cercare delle pellicole migliori su Amazon queste vanno più che bene.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+