Apple aumenta i prezzi di listino dell’Apple Store europeo. L’aggiornamento dei prezzi di quasi tutti i prodotti è dovuto all’evidente forza del dollaro sull’Euro, anche se i rincari portano a dover sborsare fino a 600€ in più per l’acquisto di un iMac, Mac Mini, Mac Pro e MacBook Pro.

La forza del dollaro, a discapito dell’Euro, ha portato un conseguente aumento dei prezzi su Apple Store Italia. I prezzi, infatti, dopo l’aggiornamento del MacBook Pro da 15.4 pollici sono lievitati notevolmente, in alcuni casi raggiungendo cifre esorbitanti.

Mac Mini: rincari fino a 110€

Ad esempio, per acquistare il Mac Mini entry level da 1,4 GHz siamo passati dai 519€ euro a 569€, un rincaro di 50 euro. La versione intermedia, invece, ha raggiunto quota 819€, rispetto ai 719€ di qualche giorno fa. Infine, il modello top di gamma da 2,8GHz ha visto aumentare il prezzo di 110 euro raggiungendo la cifra di 1129€.

iMac: rincari fino a 246€

Se desiderate acquistare la versione iMac “low-cost”, prima era necessario sborsare 1133€, mentre adesso vengono richiesti 1279€. Vi ricordiamo che la versone base non è molto conveniente visto che integra hardware simile a quello del Mac Mini. Il modello intermedio, con processore da 2,7Ghz, è passato da 1333 a 1579€, con un aumento di 246 euro. Il modello di punta, sempre da 21,5 pollici, raggiunge quota 1729€.

Mac Pro

L’aumento di prezzo record si registra con il computer professionale di Apple. Il Mac Pro “top di gamma” che prima veniva venduto a 4053€, adesso tocca quota 4649€, ovvero quasi 600 euro di aumento. La versione quad-core “base” veniva venduto a 3053€, mentre oggi è necessario sborsare 3449€ per l’acquisto.

MacBook Pro

Con la recente presentazione dei nuovi MacBook Pro da 15 pollici con display Retina, Apple ha ritoccato il prezzo di listino di quest’ultimi. Adesso, la versione base viene venduta a 2299€, rispetto ai 2029€ di qualche giorno fa.

Il motivo di questo evidente aumento di prezzo è dovuto, principalmente, al potere del dollaro sull’Euro ma, anche, ad un potenziale “conflitto di prezzi” che si era venuto a creare con la versione top di gamma del MacBook Pro 13 pollici che è venduta a 2049€, 20 euro in più rispetto al modello entry level con display da 15 pollici.

L’aumento dei prezzi su Apple Store potrebbe frenare l’acquisto di nuovi computer da parte degli utenti, anche se non è detto che nei prossimi mesi l’Euro riuscirà a rafforzarsi sul dollaro. Quindi, se siete interessati all’acquisto di un Mac, vi suggeriamo di affidarvi a negozi terzi per poter cercare di ottenere il prezzo “pre-aumento”. Altrimenti, l’unica soluzione è quella di aspettare che Apple abbassi nuovamente i prezzi in vista di un Euro più forte.