Qualche settimana fa è stato il mio compleanno. Questo non è un post per ringraziare tutti degli auguri né un post per fare un bilancio di mezza età, ma è dal combinato di queste due cose che vorrei partire per riflettere su quale sia il mezzo migliore per fare gli auguri a un amico.

Intorno alle 9 di mattina il giorno del mio compleanno ho realizzato che la gente mi stava facendo gli auguri perché il mio giorno di nascita era visibile su Facebook e quindi amici e conoscenti erano stati allertati da Zuck. Ho così deciso di nascondere il dato e gli auguri sono piuttosto terminati. Gestire la privacy su Facebook, nonostante mi impegni, resta davvero complesso. Nonostante questo a fine giornata tramite Faccialibro avevo una decina di messaggi di auguri, in un paio di casi però di persone allertate da altri network.

Più tardi ho scoperto che anche su Skype la mia data di nascita era visibile e così una dozzina di persona, alcune delle quali non mi ricordavo neppure più chi fossero, mi avevano fatto gli auguri tramite Skype, che però io non avevo acceso e quindi ho visto solo nel pomeriggio. Un paio di amici hanno usato iMessage, SMS, Whatsapp e addirittura LinkedIn e Google Plus per farmi gli auguri. In due mi hanno telefonato.

Per quanto riguarda la famiglia, prima di sentirci per telefono gli auguri me li hanno fatto via messaggio o WhatsApp.

Il fatto è che negli anni precedenti i migliori amici e i familiari se lo sognavano di farmi gli auguri via social media. Ora che invece quasi tutti utilizzano i social media, mi sono reso conto che gli unici a chiamarmi per gli auguri sono rimasti quelli che i social media non li hanno mai usati. Certo che, quando devi fare gli auguri, come lo scegli il social più adatto?

A prescindere dal fatto che nessuno ha rispettato questa regola, mi provo a imporla:

  • Facebook–> amici di Internet e amici lontani;
  • LinkedIn–> conoscenti di lavoro;
  • Skype–> colleghi di lavoro;
  • Google Plus –> amici nerd;
  • WhatsApp –> amici geek;
  • SMS –> avranno già venti anni, ma restano la cosa migliore per un augurio originale. Vintage.

E Twitter? Naaa, vi prego non fate mai gli auguri a qualcuno via Twitter.

photo credit: Aih. via photopin cc