Asus ha silenziosamente aggiunto un componente alla famiglia dei propri smartphone. Si tratta di ZenFone C, smartphone di fascia bassa silenziosamente presentato dall’azienda in Malaysia, e che potrebbe verosimilmente prendere il posto di ZenFone 4, date le caratteristiche molto simili a questo, come i display da 4,5 pollici, 1 GB di RAM e il sistema operativo di fabbrica Android 4.4 KitKat con Zen UI, l’interfaccia personalizzata da Asus.

ZenFone C, come già accennato e come riporta Fone Arena, è stato presentato in Malaysia senza che questo annuncio sia stato riportato nel momento in altre nazioni, probabilmente quindi potremmo essere di fronte ad un entry-level destinato innanzitutto ai mercati emergenti, e che solo in un secondo momento potrebbe vedere allargarsi la propria distribuzione, a differenza del nuovo top gamma ZenFone 2.

ZenFone C: le specifiche

ZenFone C è, come già detto, uno smartphone entry-level, vediamo dunque che presenta tra le sue caratteristiche un display da 4,5 pollici con risoluzione 854 x 480 con rivestimento anti-impronte Le dimensioni sono 136,5 x 67 x 10,9 mm, con un peso di circa 150 grammi. Per quanto riguarda la fotografia, troviamo un sensore esterno da 5 MP con flash LED, e una camera interna VGA per i selfie.

Il processore è un Dual-Core Intel Atom Z2520 da 1,2 GHz, con GPU PowerVR SGX544. Per quanto riguarda la memoria troviamo invece 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna, espandibile sino a 64 GB tramite MicroSD. Il sistema operativo è, come già accennato, Android 4.4 KitKat con Zen UI. Per quanto riguarda la connettività troviamo rete cellulare 3G, Wi-Fi 802.11, GPS e Bluetooth, il tutto alimentato da una batteria da 2100 mAh.

Il prezzo di lancio in Malaysia corrisponde a circa 100 dollari, dunque si potrebbe ipotizzare un futuro lancio europeo per un prezzo intorno ai 100 euro, ma si tratta solo di una supposizione, in attesa di informazioni ufficiali sui mercati che verranno colpiti da ZenFone C.