ASUS, al Computex 2016, ha svelato il suo visore per la realtà virtuale. Non si tratta, però, di una presentazione vera e propria ma solo di un assaggio di quello che l’azienda introdurrà sul mercato nel corso dell’anno. Trattasi di un annuncio molto importante perchè segna un cambio di rotta di ASUS che in origine voleva concentrarsi, invece, sui prodotti per la realtà aumentata. Le specifiche tecniche del visore di ASUS sono assolutamente top secret anche se non dovrebbero discostarsi molto da quelle di altri prodotti analoghi. Sicuramente, per esempio, sarà garantito il supporto con i nuovi smartphone Zenfone 3.

Di questo nuovo prodotto per la realtà virtuale di ASUS si può apprezzare, al momento, solamente l’estetica non troppo differente da visori come il Samsung VR ma con un pizzico di retrò grazie all’utilizzo di una cinghia marrone. Sul lato del visore, inoltre, spicca un touchpad con due pulsanti sicuramente destinato alla navigazione dei menu interni. La scocca del visore è, invece, realizzata in alluminio.

La scelta di puntare sulla realtà virtuale da parte di ASUS appare abbastanza scontata. Tutti i maggiori player del mercato si stanno buttando in questo settore e probabilmente l’azienda non ha voluto perdere questo treno in favore di una soluzione come la realtà aumentata ancora di nicchia la cui sperimentazione avanzata è portata avanti quasi esclusivamente da Microsoft con il suo visore Hololens.