Dopo essere stato annunciato in pompa magna durante la conferenza E3 2017 da Microsoft e Ubisoft, il direttore di Assassin’s Creed Origins svela ai fan che il gioco non avrà una componente multiplayer.

Un’assenza di cui, probabilmente, la maggior parte dei videogiocatori non ne sentirà la mancanza. Ashraf Ismail, direttore del nuovo Assassin’s Creed Origins, ha spiegato che il gioco sarà molto focalizzato sulla sua campagna e quindi non avrà nessuna modalità multigiocatore.

Ormai è già da qualche capitolo che in effetti la saga Assassin’s Creed ha abbandonato il gioco online: l’ultimo gioco ad averlo avuto è stato Assassin’s Creed. Black Flag. Si è sempre trattato di una componente inserita come mero riempitivo più che come elemento di pregio per il gioco, che anzi non ha mai avuto bisogno del multiplayer. Alcune funzioni online verranno inserite nell’esperienza di gioco, ma non è ancora stato svelato quali saranno nel dettaglio.

Nel filmato mostrato sul palco dell’E3 2017 da Microsoft (che potete rivedere qua sotto) il giocatore ha potuto sfruttare un’aquila per sondare la presenza di nemici e obiettivi sulla mappa, un po’ come gli animali in Fra Cry Primal (altro titolo Ubisof uscito l’anno scorso). Ma la novità senza dubbio più significativa è l’introduzione di un vero e proprio sottosistema RPG: durate il video gameplay si vede infatti il protagonista recuperare dai nemici armi dotate di caratteristiche ben specifiche di attacco e difesa, rare, leggendarie o comuni, e un livello, il tutto inserito all’interno di un inventario.

Assassin’s Creed Origins sarà disponibile sugli scaffali dei negozi il 27 ottobre per PC, Xbox One e PS4.