A poco più di due mesi dall’uscita nei negozi di Assassin’s Creed Syndicate sulla rete montano le prime indiscrezioni su ambientazione e data relative al prossimo capitolo dell’assassino targato Ubisoft.

Secondo alcuni rumor riportati da Kotaku, il gioco non uscirebbe il prossimo autunno prendendo di conseguenza l’ormai tradizionale cadenza annuale per sbarcare sugli scaffali dei negozi solo a fine 2017, quindi fra due anni. Il giornalista di Kotaku, la cui fonte è una persona vicina ad Ubisoft, fa sapere che la società francese avrebbe deciso di saltare un anno a causa dei risultati deludenti del penultimo capitolo Unity. Inoltre, un anno in più consentirebbe sicuramente al team di sviluppo di realizzare un prodotto più fresco e innovativo rispetto agli capitoli, ormai entrati nel tunnel dell’omologazione.

Altra info riguarda l’ambientazione. Il prossimo Assassin’s Creed – sempre secondo Kotaku e confermato anche da altri rumor – potrebbe essere ambientato nell’Antico Egitto e chiamarsi Empire. Si parla poi di una forte componente free-roaming e una struttura di gioco che strizza l’occhio a The Witcher 3, il che potrebbe significare scelte morali e una significativa impronta gdr. Non è la prima volta che Kotaku colpisce nel segno per quel che riguarda la saga dell’assassino di Ubisoft.

Ricordiamo che Assassin’s Creed sta per diventare un film: quest’anno – il 21 dicembre – esordirà infatti sul grande schermo il videogioco Ubisoft con l’attore Michael Fassbender nei panni dell’assassino protagonista.