Il mondo della Sanità Italiana si sta rivoluzionando, parola d’ordine è “digitale“, il nuovo decreto legge semplificazioni sta per approvare delle norme che oltre che prevedere il via libera a nuove assunzioni nelle istituzioni, cambia il modo di gestire la burocrazia sanitaria.

Un emendamento del Pd prevede che “nei piani di sanità nazionali e regionale si privilegia la gestione elettronica della pratiche cliniche attraverso l’utilizzo della cartella clinica elettronica“, tutto questo permetterà un facile accesso alle strutture da parte dei cittadini e una diminuzione sensibile dei costi.

A partire dal primo gennaio 2014 la pubblica amministrazione ”allo scopo di incentivare e favorire il processo di informatizzazione e di potenziare ed estendere ii servizi telematici” utilizzera’ solo i canali e servizi telematici, grande importanza in questa rivoluzione è stata data alla posta elettronica per le comunicazioni interne ed esterne.

Lo strumento telematico da parte di Stato sarà utilizzato anche per la presentazione di denunce, istanze, per l’esecuzione di versamenti, fiscali, contributivi, previdenziali, assistenziali e assicurativi, per la richiesta di attestazioni e certificazioni,

Al fine di consentire ai cittadini ed imprese di assolvere per via telematica tutti gli obblighi connessi all’invio di un’istanza a una pubblica amministrazione si sta apportando dei sistemi per il pagamento dell’imposta a mezzo telematico.