Arduino Esplora è l’ultimo dispositivo della gamma di Leonardo, presentato appena ieri da Davide Gomba: è una scheda diversa da tutte le altre perché permette d’iniziare a “giocare” con Arduino senza bisogno di cavi o saldature. Arduino Esplora è un piccolo gamepad che può essere utilizzato al posto del mouse o della tastiera come dispositivo d’immissione. Tolto dalla scatola è pronto all’utilizzo da Micro-USB (la stessa degli smartphone) ed è compatibile con SuperTuxKart, un gioco open source ispirato alla serie di Mario Kart.

Ovviamente, Arduino Esplora non è giusto un sostituto del joystick perché integra la maggioranza delle funzionalità di Leonardo: la scheda è equipaggiata con un sensore per il controllo della temperatura, un accelerometro a tre assi, un microfono d’ambiente, un potenziometro lineare, quattro switch e include l’alloggiamento per uno schermo a cristalli liquidi. Nel prossimo futuro è programmato che Arduino realizzi proprio un LCD adatto a creare una specie di console portatile sulla falsariga della più popolare Wii U di Nintendo.

Il device può essere esteso coi TinkerKit compatibili con Arduino, ma a differenza delle altre schede non ammette il montaggio degli shield. Arduino Esplora è un ulteriore passo avanti, dopo lo Starter Kit, per iniziare a conoscere la prototipazione: il dispositivo funziona da subito, però chi volesse utilizzarlo con altri videogiochi o applicazioni dovrebbero riprogrammarlo. È un approccio più moderato rispetto a Micro che, sempre basata su Leonardo, è la piccola scheda concepita per costruire dispositivi come Arduino Esplora.