Dopo la presentazione ufficiale, Apple Watch è stato al centro dell’attenzione dei media internazionali e nei social network si sono scatenati coloro che sono a favore o contro di questo dispositivo. Tuttavia, pur essendovi state alcune critiche, secondo le prime impressioni di giornalisti, esperti della moda e fashion blogger, lo smartwatch ideato da Apple può rivelarsi una carta vincente. Le potenzialità vi sono tutte ma alcuni dubbi, come la durata della batteria, restano.

Apple Watch è il tanto atteso smartwatch che Tim Cook ha presentato al mondo durante l’evento che si è tenuto al Flint Center. Con un focus di oltre un’ora per un dispositivo così piccolo, Apple ha dato l’impressione di essere sicura di aver creato un prodotto all’avanguardia e in grado di contrastare la concorrenza. Le funzionalità principali di Apple Watch riguardano la comunicazione personale e il mondo del fitness, anche se può svolgere tantissime altre funzionalità grazie ad app appositamente sviluppate.

Una delle principali critiche rivolte ad Apple riguarda il fatto di dover possedere un iPhone 5 o superiore per poter utilizzare questo nuovo smartwatch. Allo stesso tempo, Tim Cook non ha anticipato l’effettiva durata della batteria, visto che Apple Watch può essere considerato ancora un dispositivo “work in progress”.

Chi ha potuto mettere le mani sul dispositivo, come The Verge, ha constatato come il modello da 38 mm abbia un aspetto molto solido e incredibilmente leggero, abbinato ad un design tra i migliori dei dispositivi sul mercato. Altre persone hanno trovato le dimensioni fin troppo “voluminose” e il design tutt’altro che elegante, al punto tale da preferire Moto 360. Le versioni demo che erano destinate alla stampa mostravano solamente un video, senza poter interagire con l’interfaccia grafica. Quello che però emerge dai commenti riguarda principalmente la qualità costruttiva, definita impeccabile, e l’aspetto molto più premium, rispetto alla concorrenza. Anche il display risulta luminoso e vivido, mentre la possibilità di personalizzare qualsiasi aspetto dell’interfaccia è un valore aggiunto e che potrebbe essere il punto di forza per conquistare il pubblico più esigente.

Le opinioni provenienti dal mondo della moda, invece, risultano essere discordanti. Vogue, ad esempio, è rimasta piacevolmente sorpresa dal design, che rivisita quello dei tradizionali orologi analogici svizzeri, e dalla corona digitale, un vero e proprio valore aggiunto. Altre testate, invece, si sono soffermate sullo stile “techno-futurista” che risulta essere lontano da quello sexy e femminile, avvicinandosi più a quello maschile. Infine, HONDINKEE sottolinea le tantissime funzionalità offerte che superano di gran lunga quelle degli altri orologi digitali. Anche la fluidità, l’attenzione ai dettagli e la qualità costruttiva rendono Apple Watch un ottimo orologio.

Vi ricordiamo, infine, che Apple Watch verrà reso disponibile a inizio 2015 con prezzo a partire da 349 dollari.

Foto ufficio stampa