Secondo le indiscrezioni, Apple Watch arriverà nei negozi nei primi giorni di marzo. Questo è quanto si apprende dai programmi di training che l’azienda di Cupertino sta già programmando per i dipendenti degli Apple Store. In questo modo, Apple punta ad entrare nel mercato smartwatch a breve.

Presentato durante il mese di settembre e con un prezzo base di 349 dollari, Apple Watch è uno smartwatch di cui le caratteristiche tecniche e tutti i dettagli non sono ancora stati completamente specificati. In particolare, la durata della batteria resta un rebus che ha portato a pensare il fatto che Apple Watch dovrà essere ricaricato quotidianamente. Per quanto riguarda la data di uscita, invece, la situazione sembra essere più chiara rispetto al passato.

Apple Watch, con molta probabilità, non arriverà per San Valentino, come era stato previsto dagli analisti, bensì sarà disponibile nei primi giorni di Marzo. Secondo le fonti considerate attendibili del sito web 9to5Mac, Apple Watch debutterà nel mese di marzo e, allo stesso tempo, l’azienda di Cupertino ha già programmato i piani di training dei propri dipendenti. La fase di training inizierà il prossimo 9 febbraio, mentre l’arrivo del dispositivo è previso per i primi giorni di marzo, anche se le consegne potrebbero leggermente variare di nazione in nazione.

All’interno del programma di formazione è previsto che due rappresentanti, per Apple Store, saranno invitati a seguire un corso che si terrà a Cupertino o Austin, tra il 9 e il 16 febbraio. Per quanto riguarda gli sviluppatori, quest’ultimi stanno lavorando allo sviluppo di applicazioni grazie a WatchKit e il rilascio della beta di iOS 8.2. Non resta, quindi, che aspettare la data ufficiale di debutto dell’Apple Watch.

Foto da comunicato stampa