Il tanto atteso Apple Watch sarà disponibile nei negozi a partire dal mese di giugno. Queste sono le indiscrezioni che provengono da un memo, riportate dal The Telegraph, che permette di comprendere come gli ordinativi di Apple Watch continueranno ad essere solamente online per le prossime settimane, anche dopo il lancio ufficiale.

La memo di Apple, infatti, rivela come Angela Ahrendts, capa del settore retail di Apple, si aspetti che gli ordinativi arrivino per la maggior parte dal web, durante il periodo iniziale. Dal momento che Apple Watch è uno dei dispositivi più attesi di sempre, le vendite online possono rappresentare un ottimo meccanismo per gestire il numero di ordinativi e modulare, di conseguenza, la produzione. Ovviamente, gli Apple Store saranno gli unici negozi in cui sarà possibile acquistare il nuovo smartwatch dell’azienda di Cupertino, mentre i negozi e le principali catene retail riceveranno le prime unità durante il mese di giugno.

Apple Watch: vendite online e negli Apple Store

Per il momento, quindi, Apple desidera potenziare e sfruttare completamente il sistema di vendite online, anche se i pop-up store apparsi a Parigi, Londra e Tokyo rappresentano un luogo in cui gli utenti possono provare il nuovo Apple Watch e farsi un’idea su quale modello acquistare. Allo stesso tempo, Apple sta aprendo boutique, separate degli Apple Store, a Parigi, Londra, Los Angeles, Berlino, in Cina e Giappone, in modo tale da offrire un’esperienza d’acquisto ancor più esclusiva e che metterà al centro dell’attenzione il nuovo smartwatch dell’azienda di Cupertino.

Secondo le ultime indiscrezioni, i livelli di Apple Watch disponibili non riusciranno a soddisfare la domanda, almeno nelle prime settimane dopo il lancio, visto che la produzione dello smartwatch sembra essere rallentata, soprattutto dal processo produttivo di ultima generazione. Infatti, Jony Ive ha puntato molto sulla realizzazione di materiali unici e che nessun altro dispositivo o orologio in commercio possiede.