Nemmeno il tempo di arrivare per Apple Watch, che già si inizia a parlare del suo successore. Lo smartwatch della Mela dovrebbe infatti essere fisicamente disponibile negli Store a partire da fine mese, più precisamente dal 26 giugno, e nel frattempo arrivano dall’estero nuovi report che indicano quando potrebbe uscire il suo successore e quale sarebbe l’azienda fornitrice dei display per lo stesso dispositivo, che risponderebbe al nome di Apple Watch 2.

Annunciato nel 2014, disponibile nel 2015. Questa la linea seguita da Apple per la commercializzazione del suo primo smartwatch, che ha incontrato non pochi problemi proprio perché il primo dispositivo indossabile, problemi in realtà anche comprensibili che hanno portato così a qualche ritardo. Possibile dunque che una linea simile venga già da ora studiata dall’azienda di Cupertino per il successore di Apple Watch? Secondo quanto riporta Phone Arena si, affermando che Apple Watch 2 potrebbe arrivare già ad un certo punto nel 2016, ipotesi che già potrebbe suscitare qualche dubbio, considerando che effettivamente il primo modello dello smartwatch è solo di recente entrato in commercio, nonostante sia stato annunciato lo scorso anno.

Non è però finita qua, perché il report aggiunge che la produzione del display del nuovo modello di Apple Watch potrebbe restare come per il primo una prerogativa di una sola azienda: LG. Secondo quanto riportato, infatti, LG avrebbe provveduto già per il primo modello ad essere il principale fornitore degli schermi P-OLED, e tale ruolo sarebbe destinato a restare invariato anche per Apple Watch 2, nonostante possa essere presa in considerazione anche qualche altro fornitore secondario come Samsung, per esempio. Si tratta per il momento solo di rumors, da prendere dunque con le dovute precauzioni, nonostante ci possano fornire già un’idea della linea che Apple potrebbe seguire nello sviluppo del suo smartwatch, che già in autunno riceverà un primo update con l’arrivo di watchOS 2.