A poco più di due mesi dal lancio ufficiale di Apple Watch, stanno circolando in rete le caratteristiche tecniche di Apple Watch 2, il futuro smartwatch dell’azienda di Cupertino che verrà reso disponibile al grande pubblico durante il 2016. Secondo le indiscrezioni provenienti da fonti vicine ad Apple, la seconda generazione del famoso smartwatch integrerà una videocamera, un nuovo sistema wireless in grado di offrire maggior indipendenza da iPhone, nuovi modelli “premium” e una batteria di durata simile al modello attualmente in commercio.

Apple Watch 2: FaceTime Video Camera

Attualmente, Apple ha in mente di integrare una videocamera all’interno della cornice di Apple Watch 2, permettendo agli utenti di effettuare e ricevere videochiamate FaceTime. La funzionalità Apple Watch FaceTime debutta con il rollout di watchOS 2.0, seppur limitatamente alle chiamate tramite FaceTime. L’integrazione di una videocamera permetterebbe di effettuare videochiamate direttamente dallo smartwatch, senza dover necessariamente tirare fuori di tasca l’iPhone.

Apple Watch 2: più indipendenza da iPhone

Non solo hardware rinnovato, bensì Apple desidera rendere più indipendente Apple Watch 2 da iPhone. Attualmente, infatti, lo smartwatch dell’azienda di Cupertino non è in grado di funzionare in completa autonomia, mentre la futura generazione integrerà un nuovo chip Wi-Fi e software che permetteranno di realizzare determinate azioni senza l’intervento dell’utente. Apple Watch 2 dialogherà direttamente con iPhone e grazie al nuovo modulo Wi-Fi verrà abilitata anche la funzionalità Find My Watch, che permetterà di tracciare lo smartwatch tramite la trianogolazione dei router Wi-Fi, invece di appoggiarsi al GPS.

Apple Watch 2: durata della batteria

Mentre tanti utenti erano interessati a scoprire la durata della batteria nei casi di utilizzo reale, sembra che proprio l’azienda di Cupertino abbia effettuato alcune ricerche di mercato concludendo che la maggior parte dei clienti è soddisfatta della ricarica notturna di Apple Watch. Infatti, secondo il report, la media degli utenti termina la giornata con una carica tra il 30% e il 40%. In questo modo, gli ingegneri di Apple potranno focalizzarsi ulteriormente sull’hardware, senza dover eccessivamente ampliare la batteria.

Apple Watch: nuove varianti

Apple sta offrendo una vasta gamma di opzioni. Ad oggi, infatti, troviamo i modelli Sport, Steel ed Edition. Tuttavia, l’azienda con Apple Watch 2 potrebbe introdurre nuovi modelli che saranno posizionati tra la versione più costosa in acciaio di Apple Watch e l’entry-level Apple Watch Edition in oro a 18 carati. In questo modo, Apple Watch 2 dovrà attirare i clienti a spendere cifre tra 1000€ e 10000€, ma non è ancora chiaro se tutto ciò si tradurrà in un modello più economico di Apple Watch in versione oro o in un modello in acciaio più costoso. Ci può stare che Apple possa introdurre Apple Watch 2 in versioni titanio, tungsteno, palladio e platino, come già anticipato da altri rumors.

Apple Watch 2: data di lancio

Seppur siano circolate indiscrezioni su leggeri miglioramenti hardware per la stagione invernale, sembra che per assistere al debutto di Apple Watch 2 sarà necessario aspettare fino al 2016. Inoltre, non è detto che Apple Watch 2 integrerà una fotocamera, visto che l’azienda di Cupertino potrebbe cambiare velocemente la propria roadmap in base alla disponibilità di componenti. Tuttavia, gli ingegneri di Apple rinnoveranno buona parte dell’hardware e del software, in modo tale da rendere sempre più accattivante questo dispositivo.

Infine, per continuare ad attrarre l’attenzione degli utenti sulla prima generazione di Apple Watch, l’azienda di Cupertino rilascerà a breve il nuovo sistema operativo watchOS 2.0, che integra al suo interno una vasta gamma di funzionalità.