La natura di Apple Watch potrebbe cambiare con la prossima versione: secondo alcuni rumor, infatti, il secondo smartwatch della mela morsicata potrebbe funzionare in maniera più autonoma da iPhone grazie all’integrazione della connettività cellulare.

Secondo l’indiscrezione riportata dal giornale Wall Street Journal, ciò significate che con Apple Watch 2 sarà possibile effettuare telefonate, senza l’ausilio di un iPhone, proprio come se l’orologio fosse un normale cellulare. Non solo: Apple Watch 2 potrebbe anche disporre di un processore più veloce.

Apple Watch flop o successo? Stando a quanto hanno rivelato alcuni analisti ai giornalisti del WSJ, sono stati venduti 12 milioni di unità, circa il doppio rispetto al numero di iPhone venduti nel loro primo anno di commercializzazione. Tradotto in termini economici, significa che il business degli smartwatch della mela morsicata ha fruttato 6 miliardi di dollari. La compagnia di Cupertino punta evidentemente molto su Apple Watch, trattandosi della prima new entry di Apple post Steve Jobs.

Secondo la società di ricerca Idc, Apple Watch è inoltre lo smartwatch più venduto in assoluto lo scorso anno, con una quota di mercato pari al 61% a livello globale. Il mese scorso Apple ha tagliato il prezzo di Apple Watch di 50 euro, passando dai 419 euro ai 369 euro.