Ci aspettavamo la sorpresa per l’evento dell’altro giorno, ma no c’è stata. Per la Apple TV neppure un aggiornamento del software. Così riprende il conto alla rovescia, con l’analista giapponese Masahiko Ishino di Advanced Research Japan Co che indica nel Natale 2014 la data di arrivo del nuovo prodotto, come riportato da Bloomberg.

Secondo le previsioni Apple starebbe lavorando non a uno, ma a due televisori con display da 55 e 65 pollici. Entrambi i modelli dovrebbero essere miminalisti, senza cornice, dotati di schermi prodotti da LG e Samsung con la collaborazione di Corning, l’azienda dietro il Gorilla Glass, e assemblati dalla Foxconn. Il prezzo dovrebbe oscillare fra i 1.500 e i 2.500 dollari.

Come riportato da Walter Isaacson nella sua biografia ufficiale di Steve Jobs, proprio la TV era il prossimo campo in cui l’ex CEO di Apple avrebbe voluto provare a fare la rivoluzione e più di un’indiscrezione negli ultimi mesi ha riguardato presunti accordi fatti fra Apple e e grandi broadcaster.

In un’intervista Ishino ha addirittura citato una, ovviamente anonima, fonte all’interno di Apple che gli avrebbe confermato che si sta discutendo delle specifiche del prodotto.

Credit per la foto: concept di Guilherme Schasiepen