Buone notizie per gli amanti del Touch ID. La tecnologia Apple inserita per la prima volta su iPhone 5S potrebbe secondo gli ultimi rumor arrivare infatti sulla nuova generazione dei seguenti dispositivi: MacBook Air, MacBook Pro, Magic Mouse e Magic Trackpad. Questa introduzione permetterebbe ad Apple, se confermata, di spingere maggiormente sui pagamenti mobile con Apple Pay, piattaforma basata sulla connettività NFC attualmente limitata a iPhone 6 e 6 Plus che funzionerà però anche su iPhone 5, 5C e 5S in combinazione con Apple Watch.

Secondo il report di Apple.club.tw a cui si riferisce il sito USA specializzato in Apple Mac Rumors, lo scanner per le impronte digitali potrebbe arrivare nei dispositivi sopracitati, e verrebbe inserito al di sopra del trackpad sui MacBook, mentre sarebbe integrato direttamente all’interno di Magic Mouse e Magic Trackpad per gli utilizzatori di desktop Mac.

Ci sono però diversi ostacoli all’integrazione del Touch ID sui MacBook e sugli altri dispositivi. In primo luogo, lo spazio al di sopra del trackpad dei MacBook non sarebbe sufficiente all’inserimento dello scanner, soprattutto considerando quelle che dovrebbero essere le dimensioni del prossimo MacBook Air da 12 pollici. Anche integrare il sensore in Magic Trackpad e Magic Mouse sarebbe però difficoltoso, a causa del bisogno di un’autenticazione sicura anche via wireless, non consentita dai dispositivi, per i quali pare problematico anche solo pensare a dove inserire il Touch ID.

Per quanto riguarda poi i MacBook Air non-Retina, pare dal report che questi possano essere aggiornati molto presto, mentre per il nuovo Air da 12 pollici dovrebbe essere necessario aspettare sino alla metà del 2015, dunque intorno a giugno, esattamente il mese in cui Apple tiene la Worldwide Developers Conference (WWDC), con l’evento come potenziale vetrina per il nuovo MacBook Air.