Il lancio dei nuovi MacBook Pro con Touch Bar aveva scatenato non poche polemiche per via del fatto che Apple aveva deciso di passare al nuovo formato USB-C obbligando, di fatto, tutti i suoi clienti a dover acquistare adattatori per far funzionare le vecchie periferiche USB. Una polemica che inizialmente aveva fatto temere anche per le richieste dei nuovi portatili che, invece, hanno comunque superato le aspettative. Tuttavia, la “seccatura” di dover mettere ulteriormente mano al portafogli rimaneva ma fortunatamente Apple ha capito che la transizione verso il nuovo standard doveva essere portata in avanti in maniera soft e per questo ha deciso di tagliare, provvisoriamente, i prezzi dei cavi e degli adattatori USB-C/Thunderbolt.

Sino alla fine dell’anno, all’interno di tutti gli Apple Store online di Cupertino, i cavi e gli adattatori USB-C/Thunderbolt di Apple e quelli di terze parti saranno offerti con sconti compresi tra il 20% ed il 40%.

Con questa mossa Cupertino spera di aiutare tutti i suoi utenti a poter comunque utilzizare le loro vecchie periferiche pur acquistando il nuovo MacBook Pro. Ovviamente, questo non comporta che i clienti non potranno fare a meno di dotarsi degli adattatori ma che almeno li potranno acquistare senza subire ulteriore salassi visti i costi già non propriamente popolari dei nuovi MacBook Pro.

Trattasi, dunque, di una scelta “saggia” da parte di Apple che sicuramente piacerà ai suoi molti clienti.