Nuova vittoria per Qualcomm. Apple è stata infatti costretta a bloccare le vendite di alcuni dei suoi più recenti iPhone all’interno dei suoi Apple Store in Germania. La disputata dei brevetti tra Qualcomm e Apple sta costando cara a Cupertino. Dopo che il chipmaker di San Diego era riuscito a bloccare la vendita in Cina di tutti i modelli di iPhone con iOS 11 o precedenti (iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X), una sentenza del Tribunale di Monaco ha fermato la vendita in Germania dei modelli iPhone 7, 7 Plus, 8, 8 Plus e X. Il divieto di vendita, comunque, riguarda solamente gli Apple Store ufficiali.

La sentenza tedesca è da un certo punto di vista più severa di quella cinese. In Cina, infatti, il divieto riguardava la versione del sistema operativo e Apple ha prontamente affermato che tutti i modelli coinvolti nella sentenza sarebbero rimasti in vendita semplicemente già aggiornati a iOS 12.

In Germania, invece, la sentenza del Tribunale di Monaco riguarda esplicitamente dei precisi modelli di iPhone. Inoltre, se anche Apple dovesse presentare ricorso, cosa che comunque la società farà, il blocco delle vendite non sarà annulla sino a che non ci sarà la seconda sentenza.

I modelli oggetto del blocco saranno comunque sempre disponibili presso venditori di terze parti.

Apple ha reagito duramente e ha puntato direttamente il dito contro Qualcomm.

La campagna di Qualcomm è un tentativo disperato di distrarre dai problemi reali tra le nostre aziende. Le loro tattiche, nei tribunali e nel loro lavoro quotidiano, danneggiano l’innovazione e danneggiano i consumatori. Qualcomm insiste nel chiedere tariffe esorbitanti in base al lavoro che non hanno fatto e sono oggetto di indagine da parte dei governi di tutto il mondo per il loro comportamento.

Qualcomm, invece, si dice soddisfatta che nel giro di poco tempo due Tribunali le abbiano dato ragione.

Solamente nelle ultime due settimane due stimati tribunali in due diverse giurisdizioni hanno confermato il valore dei brevetti di Qualcomm e riconosciuto la violazione di Apple, vietando la vendita di iPhone negli importanti mercati di Germania e Cina.

Il problema, come noto, riguarda le proprietà intellettuali di alcuni brevetti. Più nello specifico, Qualcomm accusa Apple di aver passato alcuni importanti segreti industriali ad Intel.