Apple interviene nuovamente nel risolvere una problematica che ha colpito un numero fortunatamente limitato di suoi clienti in possesso di un iPhone 6S. Cupertino ha fatto sapere che alcuni possessori di un iPhone 6S hanno notato come il loro terminali si spenga da solo quando la batteria non sia del tutto scarica. Il problema colpirebbe i modelli prodotti tra il settembre e l’ottobre 2015. Apple, dunque, ha invitato tutti i possessori di un iPhone 6S che presenta questo difetto di presentarsi presso un Apple Store per ricevere assistenza. Se sarà confermato che trattasi di un modello rientrante tra quelli difettosi, la mela morsicata provvederà alla sostituzione gratuita della batteria. Una procedura che dovrebbe risolvere l’inconveniente.

Il programma di sostituzione copre il difetto alla batteria per tre anni dall’avvenuta vendita del dispositivo. Tutti coloro che nel frattempo avessero provveduto in autonomia a far sostituire a pagamento la batteria e che effettivamente sarebbero rientrati in questa campagna di richiamo, potranno ottenere il rimborso di quanto speso.

Per aiutare i clienti, Apple ha aperto anche una specifica pagina in cui spiega tutte le modalità di questa mini campagna di richiamo. Apple, dunque, interviene per risolvere un problema che ha colpito alcuni suoi clienti offrendo la sostituzione in garanzia dell’elemento difettoso, un comportamento analogo a quello di qualche giorno fa quando ha richiamato alcuni iPhone 6 Plus affetti da un problema al touch screen. Il quel caso, però, la riparazione era proposta a pagamento.